Zirkzee o Sesko, “Milan, devi scegliere”: il punto sulla prova del 9

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Per il Milan sta arrivando il momento di intraprendere una strada al bivio: chi puntare tra Joshua Zirkzee e Benjamin Sesko? Ecco perché i rossoneri possono scegliere

Sabato sera, a San Siro, andrà in scena l’ultima apparizione di Olivier Giroud con la maglia del Milan: i rossoneri saluteranno un numero 9 che ha dato loro tanto, tantissimo, ma dal giorno dopo dovranno inevitabilmente pensare al suo successore, che potrebbe essere uno tra Zirkzee e Sesko. Questi, al momento, i nomi più caldi per il futuro centravanti del Diavolo. Il punto de La Gazzetta dello Sport.

Contatti avviati, ma bisogna affondare

Secondo quanto riporta la rosea, il club sa che il suo calciomercato partirà da qui e ha già scelto di investire cifre mai spese prima proprio per l’attaccante. Se si continua a lavorare su entrambi i profili, presto servirà scegliere e affondare. Per quel che riguarda il 9 del Bologna, il Milan ci lavora da mesi e, considerando la situazione clausola, “il sì di Zirkzee equivale a chiudere l’affare”. E nonostante la concorrenza inglese, “la fiducia non manca”: con la sua assenza a Euro2024 (Koeman non l’ha convocato), la vetrina internazionale può portare i club di Premier League su altri profili.

Come quello di Sesko, che con la sua Slovenia ci sarà ma che al Milan piace parecchio. “I contatti sono avviati con l’agente – scrive Gazzetta – ma arrivare al traguardo non è facile”. La clausola rescissoria del bomber del Lipsia, nel frattempo, è salita da 50 a 65 milioni di euro. 

Ultime news

Notizie correlate