Zirkzee Milan, Trevisani: “Commissioni sì, cartellino supplementare no”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Così come tanti altri addetti ai lavori, anche Riccardo Trevisani ha voluto dire la sua sulle commissioni richieste dall’agente di Zirkzee per finalizzare la cessione al Milan

La trattativa per portare Joshua Zirkzee al Milan si è arenata a seguito delle importanti richieste (si parla di circa 15 milioni di euro) in merito alle commissioni dell’agente Kia Joorabchian, nonostante la società di via Aldo Rossi avesse già comunicato la volontà al Bologna di pagare la clausola rescissoria da 40 milioni e avesse già ottenuto il sì del calciatore. Questa situazione ha portato alla luce la spinosa questione delle commissioni agli agenti, sempre più alte e non particolarmente regolamentate. Diversi addetti ai lavori si sono espressi in merito alla questione, andando ad analizzare la situazione più generale. Anche Riccardo Trevisani, ai microfoni di Cronache di Spogliatoio, ha voluto dire la sua a riguardo.

“Funziona così da tempo”

“Il Milan deve accettare di pagare 15 milioni di euro di commissioni per Zirkzee? Se 15 milioni per Zirkzee, al procuratore, comportano il mancato acquisto da 15 milioni, no. Se se lo può permettere, sì, perché il calcio da tempo funziona in questa maniera, giusto o sbagliato che sia. Secondo me finché c’è una commissione all’agente è giusto, quando comincia ad essere un cartellino supplementare del giocatore non è più giusto“. 

Ultime news

Notizie correlate