Zirkzee si fa spazio tra i grandi: il Milan sonda il terreno

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Joshua Zirkzee si sta mettendo in evidenza in questo inizio di stagione: il Milan ci pensa, è sulle sue tracce!

L’attaccante del Bologna, Joshua Zirkzee, è finito sotto i riflettori in questo inizio di stagione: il Milan è rimasto impressionato, colpo per l’estate? L’olandese ha forza fisica e tecnica, nell’ultima giornata di campionato ha fermato l’Inter a San Siro. Dopo questa perla, e più in generale visto il rendimento, diversi club lo hanno messo nel mirino. Il Bologna non se lo farà sfuggire facilmente, intanto il Milan ci pensa: sarà Zirkzee il tanto acclamato vice Giroud?

LEAO: “SOGNO LA FASCIA DA CAPITANO CON IL PORTOGALLO! NON ESSERE TITOLARE…”

Il talento di Schiedam: il Milan lo tiene sotto osservazione

Joshua Zirkzee sta impressionando tutti in questo inizio di stagione. Il giovane olandese abbina un’ottima tecnica ad una spiccata fisicità e i suoi 193 cm rappresentano spesso un problema per le difese avversarie. Zirkzee è stato acquistato dal Bologna un anno fa per 8,5 milioni dal Bayern Monaco, più il 40% sulla futura rivendita. Il classe 2001 ha un contratto lungo, la scadenza è fissata nel 2026. Ciò nonostante secondo quanto riporta Il resto del Carlino, il Milan ci ha messo gli occhi e intende considerarlo vivamente per l’estate. Il quotidiano così riporta:

A Milano raccontano come gli uomini mercato del Milan siano pronti a mettersi sulle sue tracce, a caccia del vice Giroud sfumato in estate. Non è mistero neppure che Zirkzee, 22 anni, sia figura perfetta per la politica del nuovo Milan. Ovvero del Milan post Maldini, che aveva già impostato l’operazione Arnautovic in estate, poi saltata per la rivoluzione societaria rossonera”.

Thiago Motta e le scuse a Zirkzee: il rigore contro l’Inter doveva essere suo

Joshua Zirkzee si è messo in evidenza contro l’Inter, il classe 2001 ha segnato il gol del 2-2 e ne avrebbe potuto segnare anche un altro. Infatti come spiega Thiago Motta, sarebbe lui il rigorista designato, il tecnico ha deciso però di assegnare il tiro dagli 11 metri ad Orsolini:

“Questi ragazzi mi trasmettono ogni giorno la voglia di venire, aiutare, proporre cose che non eravamo abituati a fare. Pian piano ci stiamo riuscendo. Sappiamo che l’Inter comincia molto forte, non siamo riusciti a tenere la partita nei primi 20′, ma non perché stavamo male noi, bensì perché l’Inter è una squadra forte. Abbiamo reagito bene a una situazione negativa, i ragazzi sono stati fantastici a giocare, difendere e attaccare tutti insieme. Il premio è questo pareggio meritato per una grande prestazione”. Poi spiega il retroscena sul rigore: “Zirkzee è il nostro rigorista, ma io in quel momento ho deciso di far tirare Orsolini, per questo Zirkzee l’ha sentita un po’. Vuole segnare, vuole vincere e io gli ho chiesto scusa all’intervallo. Non aveva preso benissimo la decisione e lo capisco perché vive per il gol, essendo attaccante, ma è tutto chiarito. È fantastico dentro e fuori dal campo dal primo giorno. È il simbolo del nostro Bologna, perché è molto altruista e ha una qualità enorme, lavora per il gruppo. Sono molto orgoglioso di quello che fa”.

MILAN DA SCUDETTO? RISPONDONO CAPELLO E CRESPO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

zirkzee milan

Ultime news

Notizie correlate