Pedullà: “Commissioni Zirkzee, l’Inter è scappata. Milan, serve questo sforzo”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Zirkzee-Milan: tra calusola, richiesta di ingaggio, commissioni per l’agente e le pretendenti all’attaccante olandese

Il Milan continua a identificare in Joshua Zirkzee il possibile erede di Olivier Giroud, ma la trattativa non sarà agevole. Nel suo canale YouTube, Alfredo Pedullà ha fatto il punto sull’attaccante olandese, facendo luce sulla richiesta di commissioni dell’agente.

“Trattativa da almeno 60 o 65 milioni di euro”

Sulle commissioni: “Avete visto che sono arrivate conferme riguardo ciò che vi dicevo da un po’. Paradossalmente stiamo quasi arrivando a una situazione in cui il cartellino di Zirkzee è meno costoso delle commissioni che bisogna versare. Questo perchè il Sig. Kia, l’agente dell’attaccante, è molto bravo a giocare al rialzo. Ormai siamo entrati in un territorio di commissioni. Più andiamo avanti sullo spessore dei personaggi, più le commissioni si alzano. Guardiamo a Mbappè per esempio. Nel caso di Zirkzee la situazione è molto particolare”.

La situazione in sintesi: “Ricordo che in molti si erano scandalizzati quando dissi che secondo me per prendere Zirkzee si sarebbe andati su un’operazione complessiva dai 60/65 milioni a salire, anche se la clausola vale solo 40 milioni. Kia ha questa tariffa molto alta che qualche presidente, secondo me, non pagherebbe mai. E penso che questo sia un ragionamento corretto, nessuno deve essere ostaggio di qualche altro. Si trovano calciatori bravi in giro per il mondo senza dover fare spese assurde. La situazione sintetizzata è questa: con 40 milioni si prende Zirkzee. Il Bologna poi dovrà dare un’alta percentuale al Bayern Monaco, quindi potrebbe cercare di tirare al rialzo. E va anche segnalato che i rossoblu mantengano ancora un flebile speranza di trattenere l’olandese per la Champions League. A questi 40 milioni ne vanno aggiunti dai 15 ai 20 ci commissioni, e non credo che Kia farà degli sconti, più una richiesta di ingaggio da 5 milioni di euro più bonus a salire”.

Inter e Milan: “L’Inter è una delle società che si è avvicinata a Zirkzee e ha memorizzato queste cifre a memoria dal Sig. Kia. Parliamo di un contatto di un mese o un mese e mezzo fa. Quest’operazione l’Inter l’avrebbe fatta soltanto se qualcuno avesse pagato la clausola di Thuram. Ma quando ha sentito quelle cifre, i nerazzurri sono scappati. Ora sul fatto che il Milan voglia Zirkzee io non ho dubbi che si sia mosso Ibrahimovic in persona. Non ho dubbi, ma devi pagare quella cifra, quella commissione”.

Sirene estere: “Io penso che le sirene inglesi vadano sempre considerate. Il Milan c’è sempre, ma dovrà fare quel tipo di sforzo. Avete visto che ai rossoneri sono stati accostati altri attaccanti. Questo tipo di proprietà, questo fondo, non credo avrà uno sconto solo perchè si chiama Milan. Se invece si pagherà quella cifra, invece, credo lo possa portare a casa. Non va però sottovalutata la pista inglese, Arsenal o Aston Villa. Ci saranno poi anche altri club che potrebbero provare l’inserimento ma non credo che questo discorso lo porteremo avanti fino a fine luglio”.

Ultime news

Notizie correlate