Milan, Zirkzee parla come Leao: “La gente merita questo calcio”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Joshua Zirkzee come Rafa Leao: le risposte dell’attaccante del Bologna sono simili all’intervista al portoghese del Milan

Pochi giorni fa, la star del Milan Rafa Leao ribadiva il concetto già espresso in passato secondo cui il calcio debba essere vissuto in modo “divertente”: Joshua Zirkzee la pensa in maniera molto simile. Ecco un passaggio della sua intervista a DAZN, realizzata da Giampaolo Pazzini.

Dove ti piace giocare?

“Sicuramente nella metà campo avversaria, in particolare in area di rigore (ride, ndr). Naturalmente lì mi trovo meglio, è dove posso sentirmi libero di giocare senza correre troppi rischi. E poi è la posizione in cui posso segnare di più. Fuori dall’area forse direi più qui sulla sinistra, specialmente quando iniziamo ad attaccare”.

Poi, continua:

“Alla fine sono pur sempre un attaccante, quindi se non riesco a segnare ovviamente sono arrabbiato come qualsiasi altro attaccante. Tu lo sai come ci si sente a non segnare quando pensi che avresti dovuto farlo. Non mi considero un attaccante egoista, ma penso sia qualcosa su cui devo lavorare ancora”.

Il tuo è un calcio da strada…

“Conosco tanti ragazzi che hanno un’ottima tecnica in strada, ma poi ci sono capacità che puoi portare in campo e altre che funzionano solamente in strada. Quindi hai bisogno di entrambe. Quando giochi per strada contro ragazzi più grossi, devi essere più intelligente. Penso sia questo il motivo per cui ogni tanto provi le giocate che facevi da bambino. Penso anche che sia qualcosa che i tifosi allo stadio meritano di vedere. La gente non viene per niente”.

Ultime news

Notizie correlate