Milan, Biasin: “Zirkzee, fai come Ibrahimovic. Kia è un filibustiere”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il Milan deve fare l’ultimo scatto per Zirkzee, che può ripercorre le orme di Ibrahimovic: Biasin avverte su Kia

Non si parla d’altro in casa Milan, sono ore e giorni caldi per la questione Joshua Zirkzee: il duello è sempre quello, tra Kia (l’agente) e la dirigenza rossonera, ma Zlatan Ibrahimovic può fare la differenza. I tifosi non aspettano altro che un colpo alla Zirkzee e la società ha tutto l’interesse nel regalarglielo: coprirebbe almeno in parte il malumore per la scelta di Fonseca, che dovrebbe essere annunciato domani da Ibrahimovic. Fabrizio Biasin su TMW parte proprio da qui, un parallelismo tra lo svedese e l’olandese, per poi passare alla delicata situazione commissioni.

Zirkzee: il gioco vale la candela

Secondo il giornalista comasco il Milan deve cedere all’agente: per Zirkzee questo ed altro. Altrimenti la Juventus è alle porta, con Giuntoli che chiama Kia.

Zirkzee si è promesso al Milan e il Milan fa benissimo ad acchiapparlo. Sapete perché? Perché è forte come pochi e non ha affatto terminato la sua evoluzione. Ibra lo vede come la sua “reincarnazione” e il passaggio può essere proprio quello: da talento “che però non segna tantissimo” a macchina da gol. Questa cosa non la vede solo Ibra ma anche il suo procuratore, il signor Kia. Il signor Kia è un grande filibustiere, nel senso che pretende sempre grano a strafottere e, in genere, riesce a farselo dare. Nel caso specifico continua a restare fermo sui 40 milioni + 15 di connessione. Il Milan non vorrebbe andare oltre i 5. Difficilmente Kia scenderà da quella quota, nella su testa 40 cucuzze per l’olandese sono poche e la richiesta aggiuntiva risulta legittima. Morale: il Milan è chiamato a fare mezzo passo verso l’agente, viceversa rischia di far intromettere “terzo incomodi”. Val la pena per Zirkzee? Io credo di sì”.

Ultime news

Notizie correlate