Zaccardo rivela: “Ecco perché il Milan ha detto di no a Kvara”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex difensore del Milan Cristian Zaccardo ha rivelato qualche retroscena dell’arrivo di Khvicha “Kvara” Kvaratskhelia in Italia. Il Campione del Mondo 2006 ha avuto infatti un importante ruolo da intermediario per lo sbarco del georgiano a Napoli: «Mi sono sbagliato: avevo previsto che Kvaratskhelia in due anni sarebbe costato 50 milioni. Invece mi sa che basta un anno…».

I meriti del club azzurro
«Lo staff di Giuntoli e Micheli ha avuto intuito e coraggio, con l’appoggio del vice presidente Edoardo De Laurentiis. Il Napoli è stato abile e tempestivo: c’era il rischio che la Premier League mettesse gli occhi su Khvicha, da almeno un paio d’anni in evidenza anche con la nazionale georgiana».

Ma Giuntoli ha avuto un alleato forte
«Sì. Jugeli Ivane, il procuratore georgiano, rappresentato in Italia da Gennaro Di Nardo. E la loro parola è stata decisiva per allontanare le insidie».

Milan, Inter e Juve lo conoscevano, ma non hanno mai approfondito.
«Ho seguito solo la vicenda napoletana, ma la sensazione è che le altre big con Leao e Chiesa si ritenessero a posto ad esempio».

LEGGI QUI ANCHE   -PADOVAN: “IL MILAN VIVE DELLA LUCE DI LEAO, IL NAPOLI CON KVARA E’ UN CONCERTO”-

Invece al Maradona cercavano il degno erede di Insigne
«Esatto. Scelta perfetta. Anche perché Spalletti è la guida migliore per Kvara: parla anche un po’ di russo…».

Intanto l’inserimento procede al meglio: ci sono anche i fratelli a Napoli con lui
«E’ una famiglia molto unita. Sono stato da poco a Tiblisi ed ho conosciuto i genitori, gente perbene: il padre, anche lui attaccante, è stato nazionale azero. E Khvicha ha tanta voglia di imparare e migliorarsi. Ha il futuro davanti, con una modestia che lo aiuterà a cercare sempre il meglio».

Il Napoli ha fatto centro anche con Kim e Raspadori, aprendo un nuovo ciclo…
«Esatto. Bisogna essere veloci ad anticipare la concorrenza, soprattutto nei campionati meno conosciuti. Le big europee hanno risorse incredibili e per tenere alto il livello della Serie A non bisogna avere paura di cambiare».

Prossime mete?
«In Georgia ho tanti amici e le occasioni non mancano. Sono bravi ed hanno voglia di emergere. Fidatevi».

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate