Vranckx: “Ecco perché ho scelto il Milan. E su CDK?”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il nuovo centrocampista del Milan, Aster Vranckx, non ha ancora trovato molto spazio, ma Pioli ha detto che potrà presto essere utile.

Classe 2002, è arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Wolfsburg e va ad aggiungersi al gruppo di giocatori del Belgio che stanno popolando la squadra.

É stato intervistato da Niewusblad, un giornale belga e ha parlato del suo momento, tra la convocazione in under 21 e il suo arrivo in rossonero.

Sul trasferimento al Milan: “Dovevo cercare una soluzione e il progetto del Milan mi piaceva molto. Lavorano molto con i giovani giocatori e mi hanno subito dimostrato che vogliono davvero darmi delle possibilità. Anche se ovviamente devo lavorare molto, è così che funziona in un grande club”.

Sulla convocazione ai prossimi Europei: “Quando prendo una decisione, la sostengo sempre al 100%. Se arriva, arriva. Se non arriva, mi dispiacerà molto. Ma non mi pentirò di essere andato al Milan, questo è certo”.

Leggi QUI – Comunicato Francia: le ultime su Maignan

Sul rapporto con gli altri belga del Milan: “Frequento molto Charles, mi ha anche dato qualche consiglio. Sono molto felice per questi ragazzi e il mio momento arriverà”.

Sul Belgio: “Voglio diventare un Red Devil il prima possibile, ma non mi dico subito: entro due anni devo esserci”.

Sul ruolo in U21: “Sono sempre uno dei leader del gruppo in ogni caso, ora che mi è stata data la fascia di capitano devo dimostrarlo ancora di più. Non che io sia il tipo di persona che vuole stabilire le regole fuori dal campo. Nelle giovanili, a volte, sono stato capitano, ma di solito giocavo con una squadra più grande e il capitano era qualcuno più grande di me”.

Aster Vranckx

photocredit: acmilan.com

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate