Milan, Vieri: “I leoni sono rimasti, ma il club ha preso un’altra strada”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Vieri parla del mercato del Milan, ma rimanda il giudizio: “Bisogna solo aspettare”

A margine della Bobo Summer Cup, Christian “Bobo” Vieri e Alessandro Matri hanno analizzato le protagoniste del prossimo campionato (Milan, Inter e Juventus in particolare). Uno dei volti della Bobo TV si è espresso a lungo sui bianconeri e sulla lotta per lo Scudetto 2024, finendo per giudicare il calciomercato del Milan: di seguito, le parole di Vieri a Gazzetta TV.

Obbligate (a provare) a vincere

Nel primo passaggio dell’intervista, l’ex bomber si concentra sui giudizi che le opinioni popolari danno sulla Juve. Il suo parere, a proposito di una squadra indebolita, è decisamente discordante. Queste le sue dichiarazioni:

Io ho giocato alla Juventus, ok? Però ho giocato un anno. La Juventus tutti gli anni deve giocare per vincere il campionato. Non si può dire che ci sono i giovani o cose così, perché hai comunque i migliori giovani d’Europa. Con o senza coppe deve lottare per vincere lo Scudetto. Io la vedo così, ma anche mio padre me lo diceva. La Juventus è questa: come l’Inter e come il Milan. Hai giovani da 30/4o milioni di euro, non posso sentire queste cose. Mi aspetto sempre di vedere la Juventus giocarsi lo Scudetto. Poi io sono uno da poche scuse, non le cerco mai. Per me la Juventus è uno squadrone, ma magari un altro la pensa in un altro modo. Per me l’Inter è uno squadrone. Secondo me poteva battere il Manchester City e doveva vincere quella partita, che poi ha perso.

Proseguendo, Vieri mette il Milan un gradino sotto agli “squadroni”:

“Quindi il Milan è un pochettino sotto le altre due, secondo me. Però queste squadre devono sempre lottare, perché hanno un nome importante”.

Il mercato del Milan

Come anticipato, l’ex rossonero, nerazzurro e bianconero commenta anche la ricca campagna acquisti del Diavolo:

Sono tutti giocatori che bisogna vedere come vanno. Non hanno preso i giocatori già pronti come si pensava alla fine dell’anno scorso. Si diceva che avrebbero preso due o tre giocatori già pronti per presentarsi in campionato per vincerlo e anche per giocarsela in Champions League. Hanno preso un’altra strada. Leao è rimasto, Theo Hernandez è rimasto, Giroud è rimasto, Maignan è rimasto. Quelli sono i quattro leoni. Il club è andato su questi giocatori di buona prospettiva: ora bisogna solo aspettare.

Ma Vieri ha parlato anche del Napoli:

“Io dico che se rimaneva Spalletti vinceva ancora il campionato e la Champions League. Pensa cosa ti vado a dire! Ma comunque il Napoli è stra forte. È uno squadrone: è rimasto Osimhen e finché rimane lui va bene”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

vieri milan gazzetta

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate