Verona-Milan, Pioli: “È la partita di Okafor, nessun messaggio per Jovic”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

A pochi minuti dall’inizio di Verona-Milan Stefano Pioli ha spiegato le sue scelte: Okafor punta, Loftus-Cheek e molto altro

Verona e Milan stanno per scendere in campo al Bentegodi, Stefano Pioli ha presentato la partita ai microfoni di Dazn. L’obiettivo per il Diavolo è quello di allungare sulla Juventus che si è fermata contro il Genoa. Okafor agirà come prima punta, ma per Pioli non c’è nessun messaggio per Jovic.

Okafor funzionale, Loftus-Cheek ottima gestione

Il periodo di forma del Milan: “Ci sentiamo bene, stiamo bene e per fortuna siamo tutti tornati in buone condizioni. Sarà una partita complicata ma abbiamo le qualità per fare bene”.

Loftus-Cheek sempre più determinante: “Ha superato i problemi che aveva all’inizio, è arrivato da una stagione molto difficile, gestendolo all’inizio gli abbiamo permesso di trovare maggiore continuità e rendimento. È un giocatore importante, sta bene. Ogni tanto gli tolgo un po’ di minutaggio e questo fa sì che possa giocare la partita successiva”.

Okafor centravanti oggi: “Oli ha giocato tutta la partita giovedì, oggi potremo trovare spazi in profondità e lui è abile a sfruttare queste situazioni. Ci sono le caratteristiche giuste per la partita che abbiamo pensate. Messaggio per Jovic? Nessun messaggio, le scelte vengono fatte per schierare la formazione migliore per la partita odierna e poi avere i cambi giusti. Ho scelto caratteristiche diverse, non è una penalizzazione assolutamente ma una scelta”.

Ultime news

Notizie correlate