Verona-Milan, Pellegatti: “Siamo fioriti come ciliegi e peschi” (ESCLUSIVA)

I più letti

In diretta dallo stadio Bentegodi dopo Verona-Milan, Carlo Pellegatti ha parlato della partita e del momento dei rossoneri a Radio Rossonera

Intervenuto direttamente dallo stadio Bentegodi dopo Verona-Milan, Carlo Pellegatti ha parlato al post partita sul canale Youtube di Radio Rossonera. Al centro del discorso la vittoria dei rossoneri, il momento positivo e alcune parole sui singoli che si sono messi in luce oggi e che da anni fanno la differenza per il Milan.

Pellegatti su Verona-Milan

“Verona-Milan è stata una bella partita. I grandi spettacoli e i grandi amori non dovrebbero mai finire, ed oggi lo è stato. Anche il loro goal, col senno di poi, ha dato un tocco in più di emozione. Abbiamo dominato dall’inizio alla fine sul piano del gioco e delle individualità, con anche due traverse. A Verona non è mai facile vincere e loro venivano da due successi consecutivi, stanno lottando per la salvezza”

Il momento dei rossoneri

“Nessuno può rovinarmi un Milan che dalla sosta ha portato a casa 39 punti in 17 partite, ne ha perse soltanto due. Abbiamo un punto in meno dello scudetto, dieci in più dell’anno scorso e due in più rispetto all’anno del secondo posto. Bene anche sul piano delle individualità. Dovevamo fiorire come ciliegi e peschi e così è stato.”

Il pensiero su alcuni singoli

“Per quanto riguarda Chukwueze, io l’ho sempre difeso e aspettato, oggi ha segnato un bel goal e in generale, a differenza di altri giocatori che ho deciso di non aspettare, lui mi sembra un buon giocatore”

“Non ho capito nulla sull’ammonizione a Theo hernandez. Non dico nulla perché non so cosa sia successo. Theo in 41 partite ha 5 goal e 11 assist, io non so cosa decideranno i nostri dirigenti, ma il giocatore davvero incedibile, perché unico, del Milan e lui: è il terzino più forte del mondo e non transigo.”

5000 goal e allungo sulla Juventus

“Bello aver raggiunto i 5000 goal in Serie A, ma ti do un altro dato: nelle ultime sette partite abbiamo preso 10 punti alla Juventus. Tutti hanno momenti difficili, bisogna essere bravi a saperne approfittare. Sono contento di parlare di calcio dopo una settimana complicata.”

Ultime news

Notizie correlate