Il Milan ha rivalutato il proprio marchio. Ecco il valore dell’asset

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Nelle squadre di calcio-aziende di oggi le società si valutano per due diversi tipologie di risultati che sono sempre più connessi: quelli sportivi e quelli economici. I primi sono conseguenti al buon lavoro dell’area tecnica, dell’allenatore e dei calciatori con la squadra che potrà essere sempre più competitiva se il budget a disposizione per rinforzarla è elevato. Ovviamente questo dipende anche dai risultati sportivi che permettono di allargare le casse dei club. A questo punto entra in gioco il fattore del business e degli asset societari tra i quali uno dei più importanti è il marchio.

 

LEGGI QUI DI MARZIO SU KIWIOR: “LA JUVENTUS POTREBBE ANTICIPARE IL MILAN”

L’argomento marchio aziendale è diventato una delle priorità dei vertici dei club, infatti come scritto da Milano e Finanza, molte società di calcio stanno rivalutando i propri marchi sfruttando le condizioni vantaggiose concesse dal legislatore italiano che mirano a incentivare la patrimonializzazione delle imprese prevedendo condizioni contabili di 18 anni di ammortamento e con l’imposta fiscale fissata al 3%. Il Milan ha rivalutato il proprio marchio nelle ultime settimane affidandosi affidandosi a un advisor indipendente e il valore fissato è di 174 milioni con contropartita una riserva di patrimonio netto di 125 milioni di euro ed un fondo imposte differite che arriva a 49 milioni di euro. L’operazione di rivalutazione è volta ad aumentare il patrimonio netto della società, facendo emergere il valore reale del marchio e quindi dare una rappresentazione vera di un asset aziendale.

Alcune delle squadre di di Serie A hanno recentemente rivalutato il marchio, ad esempio l’Inter ha fissato il valore a 218 milioni di euro mentre il Napoli a 75, Sampdoria a 61,92 milioni, 59,60 per il Torino e 17,75 milioni il Lecce.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Logo Milan
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate