Milan, via al progetto Under 23: chi ci giocherà e come funziona

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan investe sui giovani e sul loro futuro: presto il lancio della seconda squadra Under 23! Ecco come sarà strutturata

Il Milan, come ben sappiamo, negli ultimi anni a cominciato a investire anche sui giovani della Primavera e del vivaio in generale: talenti Under 23 che potessero crescere tra il Vismara (il nuovo Puma House of Football) e Milanello con lo scopo di diventare i prossimi protagonisti tra i grandi. Questa mattina, Tuttosport aggiorna sulla situazione legata alla creazione della cosiddetta “Next Gen”, una seconda squadra che militerebbe in Serie C, proprio come giocasse un campionato a parte. Ecco alcuni spunti dal quotidiano per capire meglio come funziona e chi ci giocherebbe.

(VIDEO) CAMARDA-LIBERALI-SIA, RIMONTA CONFEZIONATA MILAN: SHOW CON L’ITALIA

Come funziona

“Il processo organizzativo è già avviato da tempo” scrive il giornale. “Il club è fortemente intenzionato ad avere una seconda squadra da iscrivere al prossimo campionato di Serie C per costruirsi in casa i giocatori del domani. L’esempio della Juventus Next Gen e dell’Atalanta sono lampanti”. Il presente è questo, anche perché non esistono più le società satellite che facciano giocare i giovani delle grandi squadre con costanza. E allora, per far sì che i diversi giocatori che si sono affacciati in prima squadra in questa stagione non vadano dispersi, ecco che il Milan ha la ferma intenzione di inserire nel suo compartimento sportivo l’Under 23, da far giocare, appunto, in Serie C”.

Poi, si prosegue:

Un progetto di questo tipo, “sarebbe il laboratorio ideale affinché un talento cristallino come Francesco Camarda possa intraprendere un cammino come quello di Matias Soulé o Kenan Yildiz della Juve. E nella Juventus ci sono tantissimi altri esempi simili (Fagioli, Miretti, Iling jr, Nicolussi Caviglia, Huijsen e Barrenechea)”.

MILAN PRIMAVERA, COMMOVENTE ADDIO: “SALTI DI GIOIA, MILANISMO NELLE VENE”

Chi sarebbero i protagonisti? Tra Primavera e “aggregati”

“L’elenco, invece, dei giocatori che il Milan potrebbe far sviluppare comprende i conosciuti al grande pubblico Jan-Carlo Simic, Davide Bartesaghi, Alex Jimenez, Kevin Zeroli, Chaka Traoré e altri ragazzi come Bakoune, Nsiala-Makengo, Stalmach, Sia e il già citato Camarda”.

Entrando nello specifico, su Tuttosport si legge:

“A Carnago è stata costruita una palazzina all’avanguardia che ospita le attività della formazione allenata da Abate (che potrebbe essere la guida dell’Under 23) col possibile spostamento proprio della Primavera al “Vismara” per questione di spazi. La società milanista, con i dirigenti dell’area tecnica e il nuovo responsabile del vivaio Vincenzo Vergine, approfondirà ulteriormente il discorso nei prossimi mesi”.

Quindi, “se ci sarà lo spazio, il Milan coglierà al volo la possibilità di iscrivere la sua seconda squadra in Serie C. In questo senso si studia ovviamente anche il possibile campo di gioco”. Il giornale indica gli stadi di Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese e Busto Arsizio nella lista delle possibilità.

MILAN, MATTIA MALASPINA FIRMA IL SUO PRIMO CONTRATTO: CHI È IL FEDELE DI ABATE

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate