UFFICIALE, l’Inter da Zhang a Oaktree: “Ecco come opereremo”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

L’Inter ufficializza il cambio di proprietà: il club nerazzurro passa dalle mani di Zhang a quelle del fondo americano Oaktree

La notizia è diventata ufficiale pochi secondi fa: l’Inter ha cambiato proprietà, dal gruppo Suning e Steven Zhang a Oaktree, fondo di investimenti americano. Con un comunicato ufficiale diramato ai più importanti organi di stampa, Oaktree ha parlato della filosofia con la quale gestirà l’Inter nei prossimi anni.

“Stabilità operativa e finanziaria”

Dopo aver spiegato che il passaggio di proprietà è avvenutoin seguito al mancato rimborso del prestito triennale concesso da Oaktree alle holding dell’Inter, scaduto il 21 maggio 2024 con un saldo complessivo di circa 395 milioni di euro“.

Oaktree spiega poi che “è dedicato a conseguire il miglior risultato per la prosperità a lungo termine dell’Inter, con un focus iniziale sulla stabilità operativa e finanziaria del Club e i suoi stakeholder”. Il fondo “lavorerà a stretto contatto con l’attuale team di gestione dell’Inter, con i partner, con la lega e con gli organi di governo dello sport per garantire che il Club sia posizionato per il successo dentro e fuori dal campo, concentrandosi su una gestione e una governance solide con una visione di crescita sostenibile e di successo“.

Anche il Managing Director e Co-Head Europa del fondo, Alejandro Cano, ha confermato nel comunicato che l’obiettivo iniziale del fondo è quello della “stabilità operativa e finanziaria del Club“.

Ultime news

Notizie correlate