il 19/03/2023 alle 08:45

Udinese-Milan, le pagelle dei quotidiani: difesa horror, Ibra record e poco altro

0 cuori rossoneri

Dopo la disfatta di ieri sera per 3-1 del Milan alla Dacia Arena contro l’Udinese sono pesanti i giudizi dati ai giocatori rossoneri da parte delle maggiori testate sportive nazionali. Sono infatti pochissime le prestazioni reputate sufficienti, con il reparto difensivo ad incontrare le maggiori difficoltà di fronte ad un avversario certamente non di primissimo livello.

Tomori Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN – COSA SUCCEDE A LEAO? PARLA IBRAHIMOVIC: “NON SEMBRA FELICE, MA NOI…” –

La Gazzetta dello Sport stronca la prova di Tomori e Thiaw, i peggiori in campo ed entrambi valutati con un 4,5. Questo il commento sulla partita del centrale tedesco: “Beto sul 2-1 gli prende il tempo, Success sul 3-1 direttamente la palla. Il quadro ora è più chiaro: ha grandi mezzi ma, se vuole comandare una grande, deve alzare l’attenzione”. Solo Krunic da subentrato e Diaz raggiungono il 6 per la rosea.

Stesso voto ai due difensori anche per Tuttosport, che sul match disputato dall’ex Chelsea dice: “La combina grossa in occasione dell’1-0 dei friulani: Samardzic gli ruba palla, poi lo punta e lo salta senza apparenti problemi. Poco concentrato”. Unici sufficienti ancora Brahim Diaz e Ibrahimovic (6).

Proprio sul centravanti svedese del Milan, il Corriere dello Sport si esprime in questi termini: “Serate di record per Zlatan. Torna titolare dopo 14 mesi e diventa il capitano più anziano della storia del club rossonero e il marcatore più vecchio della Serie A. Mette tutto quello che ha in campo”. Anche per la testata di Roma, la sua è una prova da 6.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Tomori Milan
photocredits: acmilan.com

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *