Udinese-Milan, Marelli: “Rigore giusto, ecco perché è stato fatto ribattere”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Momenti concitatissimi verso la fine del primo tempo alla Dacia Arena tra Udinese e Milan: dopo un check del VAR, l’arbitro Daniele Doveri ha fatto ribattere il rigore che Zlatan Ibrahimovic prima si è fatto parare da Silvestri e poi ha scagliato violentemente in rete con una botta centrale per il momentaneo 1-1. Durante l’intervallo del match sulle reti DAZN, l’ex arbitro ed ora opinionista Luca Marelli ha commentato la scelta di Doveri e della sala VAR di optare per la ripetizione del calcio di rigore in UdineseMilan:

ULTIME NOTIZIE MILAN – CHAMPIONS LEAGUE, CHI SARA’ IL VINCITORE? IL VERDETTO DEL SUPERCOMPUTER

“Rigore giustamente assegnato per un tocco di braccio di Bijol, già largo prima della giocata. Nulla conta la deviazione col ginocchio in quanto non è considerata giocata, il braccio era largo e punibile fin da subito ed è stato giusto assegnare il calcio di rigore. Giusto anche non ammonire, non era azione potenzialmente pericolosa. Sul rigore Silvestri para ma c’è l’encroachment, ovvero l’invasione di Beto che va a recuperare il pallone dopo la respinta. Se il giocatore che ha commesso l’invasione recupera il pallone il rigore deve essere ripetuto: proteste inutili di Sottil, giusto ripetere il calcio di rigore”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

luca marelli udinese milan rigore

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate