Trevisani: “Più Pioli, meno Inzaghi: si prenda responsabilità e sbandieri meno”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Nel corso dell’appuntamento con “Fontana di Trevi” con “Cronache di Spogliatoio”, Riccardo Trevisani ha paragonato Stefano Pioli e Simone Inzaghi. I due allenatori di Milan e Inter, però, sono finiti sotto la lente d’ingrandimento del telecronista non tanto per gli aspetti tecnico-tattici, quanto per il lato della comunicazione.

ULTIME NOTIZIE MILAN  – APRILE DI FUOCO! QUANDO E DOVE SEGUIRLO IN TV: SKY O DAZN?

Infatti, Trevisani spiega: “È un discorso meno tecnico e più comunicativo. Nel senso che le dichiarazioni di Inzaghi stanno diventato ripetitive: «Ho vinto la Coppa Italia, ho vinto la Supercoppa, stiamo facendo un miracolo, abbiamo fatto un risultato storico…». Intanto, un risultato storico è quando vinci la Champions League: l’Inter l’ha vinta 13 anni fa e non 100. Io credo che ogni tanto qualche mea culpa sarebbe anche carino da sentire. A meno che Inzaghi non pensi davvero di aver fatto 0 errori lottando per vincere lo Scudetto con la prima o seconda rosa per 21 mesi e l’ha perso testa a testa contro una squadra chiaramente meno forte, come dimostra la stagione attuale. E quest’anno è quarto in classifica sul campo: se va bene questo, va bene tutto. Secondo me l’Inter ha grossi problemi gestionali. Non tiene alta la concentrazione, e chi ne è responsabile? L’allenatore”.

Trevisani prosegue nel confronto Pioli – Inzaghi: “Poi, benissimo che nelle competizioni brevi le cose stiano andando bene. Ne ha fatte di cose buone: ha inventato Calhanoglu, tolto di mezzo Handanovic… Però nelle dichiarazioni ogni tanto vanno dette anche le cose meno buone. E Pioli, che per me ha fatto anche lui errori in questa stagione, mi sembra molto più umile nel post, come dopo Udine. Mi piace più un allenatore che parla di campo e si prende le responsabilità rispetto a uno che sbandiera quel che ha vinto e degli errori si dimentica”.

Infine, Trevisani conclude punzecchiando ancora Inzaghi: Pioli l’ha fatta davvero una cosa storica. Ha fatto uno Scudetto dopo 11 anni totalmente imprevedibile. Ma non parlo dello Scudetto in sé, ma di quel che ha preso e che ha trovato Pioli e dove l’ha portato. Il Milan valeva così, ed è arrivato così. Adesso sta un po’ scendendo dal livello a cui era arrivato, però dopo lo Scudetto ha fatto i quarti di Champions League. Ogni anno sta aggiungendo una tacca. Anche all’interno di errori, che comunque ha fatto. Il fatto che il Milan si sia smarrito sulle nuvole io l’attribuisco all’allenatore”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

trevisani pioli inzaghi

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate