Trevisani: “Ma chi pensava Adli regista? Merito di Pioli”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Yacine Adli è la nuova soluzione per la regia del Milan, per Trevisani non ci sono dubbi: è un’invenzione ascrivibile a Pioli

Il tema più caldo nell’ultimo periodo del Milan è stato il nuovo ruolo di Yacine Adli, Trevisani esalta Pioli: in quanti ci avrebbero pensato? L’ex Bordeaux ha avuto finalmente la sua chance contro Cagliari e Lazio, Adli ha conquistato San Siro e tutti i suoi tifosi. Trevisani sottolinea l’evoluzione tattica del classe 2000 sotto la guida di Pioli.

Trevisani: “Chukwueze? Milan, non vale 27 milioni!”

Trevisani sottolinea il lavoro di Pioli: il caso Adli

Riccardo Trevisani durante il format “Fontana di Trevi” di Cronache di spogliatoio ha voluto dare i meriti a Pioli per la nuova posizione di Adli:

“Pioli ci ha lavorato, ce l’ha detto a Milanello: l’alternativa di Krunic è Adli. Non ha fatto partite da mezz’ala e da trequartista, quindi sorprendente che le faccia da vertice basso per caratteristiche. Eppure ha tirato fuori due buone prestazioni a Cagliari e con la Lazio, l’ultima non da 7, ma neanche da 5,5. Ha dato l’idea di poter stare in campo in questa squadra. L’ho sempre pensato ma non in quella posizione, pensavo da trequartista quando c’era il peggior Brahim Diaz. Pioli ci ha lavorato quest’estate e quando si è fatto male Krunic l’ha schierato. Quando si parla della percezione della rosa: ma chi pensava Adli regista? Tutto quello che fanno le squadre dipende dal lavoro dell’allenatore. A Pioli non piaceva Adli e nonostante tutto ci ha lavorato e lui l’ha ripagato con 6 punti. Ogni 5 minuti si dice Pioli out, complimenti a lui e ad Adli, che è amato negli spogliatoi e dal pubblico, sa giocare a calcio e lo sa fare molto bene”. 

Critiche a Krunic

Su Musah si può lavorare molto, anche perchè è nel reparto in cui secondo me il Milan è scadente, uso questa parola volontariamente, a centrocampo. Non parlo di Reijnders o di Loftus-Cheek, e nemmeno dello stesso Musah. Ma il titolare è e sarebbe stato per 38 partite se fosse stato bene, Rade Krunic. Krunic è un giocatore super-normale, importante, ma che non fa la differenza da nessuna parte. È buono per fare la riserva di un giocatore forte, allora mi sta bene. Se fa la riserva di Bennacer o di Tonali lo accetto, ma se fa il titolare per 38 partite e sei in difficoltà adesso perchè si è infortunato, vuol dire che la squadra l’hai costruita male. C’è qualcosa che non va. Poi io credo che tutte le squadre siano manchevoli di qualcosa, come la Juve a cui manca qualità in mezzo o l’Inter corta davanti. Ma oltre a guardare i problemi, bisogna guardare anche quello che si ha“.

Giroud: “Adli ricorda… me”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Trevisani Pioli

Ultime news

Notizie correlate