Milan, Trevisani dà il suo centrocampo ideale: “Così è tutt’altro che sconnesso”

I più letti

Il Milan è sconnesso? Ne parla Riccardo Trevisani, analizzando le tre ultime uscite della squadra di Stefano Pioli e soffermandosi in particolare sul centrocampo

Uscendo da una buona settimana nella quale ha ottenuto tre vittorie consecutive (due in campionato e una in Europa League), il Milan è sotto la lente di ingrandimento di Riccardo Trevisani, che sceglie di rispondere alle critiche di una parte di tifosi. Il tema è il poco equilibrio in campo. A “Fontana di Trevi” su Cronache di Spogliatoio, il telecronista lo affronta.

Milan sconnesso: ribatte Trevisani

Sulla squadra sconnessa e superficiale: “È una situazione che posso aver visto nella partita con lo Slavia Praga, anche se i due gol sono da palla inattiva e uno è il gol della domenica. Mi sembra una squadra che contro Empoli e Lazio è stata tutt’altro che sconnessa. Ha delle lacune, l’allenatore ha fatto degli errori, tra cui gli si può attribuire anche quello degli infortuni, su cui bisognerebbe farsi anche delle domande, ma sono cose che capitano a tutti”.

Sui singoli: “Molto bene Okafor, migliore per distacco contro l’Empoli. Bennacer deve essere sempre titolare, la gestione del minutaggio credo sia in ottica di averlo in forma da adesso in poi. Il centrocampo ideale penso sia Benacer-Reijnders-Loftus Cheek”.

Ultime news

Notizie correlate