Milan, Trevisani: “Critiche, non solo Leao: Giroud ha la testa altrove, Pulisic…”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Durante la puntata di Pressing, Trevisani ha commentato le critiche alle prestazioni di Leao estendendole ad altri giocatori del Milan

Intervenuto durante la puntata di Pressing di ieri sera, Riccardo Trevisani ha analizzato le ultime prestazioni del Milan, soffermandosi sulle critiche ricevute da Rafael Leao. Secondo l’opinionista, ci sarebbero altri giocatori ad aver fatto peggio del portoghese in questo finale di stagione.

L’analisi di Trevisani

“Visto che tante volte ci siamo trovati qua a parlare di Chukwueze, dico una cosa: è ora che faccia il titolare in questa squadra. In questo momento sta meglio di tutti. Sul discorso di Leao, è vero che non è stato perfetto e nemmeno con la Roma. Ma contro la Roma il Milan ha fatto due cose buone: il gol, assist di Leao, e il rosso a Celik, provocato da Leao. Io guarderei gli altri: Giroud mi sembra con la testa negli Stati Uniti, Pulisic ha fatto una stagione molto molto buona ma nei big match non si è mai presentato, Loftus-Cheek ne gioca una bene e 5 male. Prima di arrivare a prendermela con Leao, io guarderei il contorno. Perché chi pensa che Pioli abbia fatto una brutta stagione, e sicuramente non l’ha fatta positiva, deve rendersi conto che il Milan non è il Real Madrid. E sta arrivando secondo a distanze siderali da una squadra incredibilmente forte come l’Inter”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate