Torino, il piano di Juric per fermare il Milan

I più letti

Stasera alle ore 20:45 si terrà il match tra Torino e Milan valido per la 12° giornata della Serie A 2022/23. Gli uomini di Stefano Pioli sono chiamati a confermare le prestazioni recenti che hanno portato i rossoneri a vincere le ultime partite in campionato (contro Monza, Hellas Verona, Juventus ed Empoli) e in Champions League (contro la Dinamo Zagabria) per cercare di arrivare più in alto possibile in classifica prima dell’inizio del Mondiale. Il Torino però non è una squadra da sottovalutare per via della presenza di numerose individualità interessanti e dal profilo internazionale, difatti Juric, allenatore della squadra granata, si affiderà principalmente alla qualità di Nikola Vlasic.

LEGGI QUI LE BUONE NOTIZIE RIGUARDANTI LE CONDIZIONI DI PABLO MARI

Il nazionale croato è arrivato dalla Premier League, precisamente dal West Ham, approdando al Torino con un prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro più 3 di bonus, che la dirigenza granata sembra intenzionata a pagare al termine della stagione per trattenere il trequartista alla corte di Juric, soprattutto per via delle ottime prestazione sfornate con 12 presenze (tra Serie A e Coppa Italia), condite da 3 gol e 1 assist. Perciò molto probabilmente sarà lui l’uomo che consentirà al Torino e ai suoi tifosi di sperare in qualcosa di diverso da una sconfitta…

A testimonianza dell’importanza di Vlasic nell’11 titolare, ecco le parole di Juric: “Vlasic o Radonjic al fianco di Miranchuk? Non c’è dualismo: Vlasic gioca sempre, è l’unico giocatore completo e fa tutto molto bene, ha completezza unica. Miranchuk può darti qualità come a Udine, lega i reparti, mentre Radonjic dà più spunto e accelerazioni. Vediamo con chi iniziare, ma Vlasic nella mia testa non è mai in discussione”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate