Tonali: “Ibrahimovic? Non sapevamo del ritiro. È un giocatore speciale”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Il Milan ha concluso al meglio la sua Serie A 2022/2023, battendo a San Siro per 3-1 il Verona. Mattatore del match Rafael Leao, che con una doppietta nel finale regala i tre punti ai rossoneri. Da sottolineare anche la freddezza di Giroud dal dischetto e la prestazione frizzante di Brahim Diaz, probabilmente all’ultima in rossonero. Commovente, poi, la cerimonia in onore di Zlatan Ibrahimovic, che ha dato l’addio al calcio. Al termine della gara e della cerimonia, Sandro Tonali ha commentato la vittoria del suo Milan sul Verona ai microfoni di DAZN.

ULTIME NOTIZIE MILAN – IBRAHIMOVIC: “È ARRIVATO IL MOMENTO DI DIRE ADDIO AL CALCIO, SARÒ MILANISTA PER TUTTA LA VITA”

Sulle lacrime all’addio di Ibrahimovic: “Abbiamo scoperto ieri che avrebbe lasciato il calcio. Non è facile prepararsi ad una cosa del genere. Poi c’era la partita di mezzo e dovevamo pensare a quello. Poi ci siamo lasciati andare. Oggi ho visto piangere tanti tifosi, riguarderò queste immagini perchè sono davvero forti”.

Su ciò che lascerà Ibra: “Mi lascerà tantissimo, ci dava energia, forza, carica. Aveva una voglia di vincere senza eguali, impazziva se perdeva una partitella in allenamento. Questa è una delle cose che rimarrà a noi tutti per sempre. È un giocatore speciale, non c’è nulla da dire in più”.

Sulle responsabilità che dovrà assumersi il gruppo senza più Ibrahimovic: “Credo che Ibra abbia pensato a noi quando ha preso la sua decisione. Se lo ha fatto è perchè sa che era il momento di laciare un eredità e di portate questa mentalità a noi. Se lo ha fatto è perchè ritiene che siamo pronti a prendere la sua eredità. Cosa farà in futuro? Non sapevo nemmeno cosa avrebbe detto stasera. Credo non lo sappia nemmeno lui”.

Sull’Under 21: “I miei compagni in Under 21 non sono inferiori a nessuno. Credo che l’unica differenza rispetto al Milan possa essere proprio questa mentalità di cui parlavamo. Mesi fa non avevo chiuso la porta a nessuno. Con il passare del tempo chi doveva decidere ha scelto di dare priorità alla Nazionale maggiore. Poi si è deciso di dare prioirtà all’Under 21 per l’Europeo e le Olimpiadi”

Cosa serve per vincere lo Scudetto il prossimo anno? “Per rivincere lo Scudetto serve rimettere in campo quello che non abbiamo messo in campo quest’anno. La forza, mentalità e voglia di vincere dellos corso anno. E non parlo del mese di gennaio e inizio febbraio. Ma lo possiamo fare”

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Milan Verona Tonali Ibrahimovic

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate