Gastaldello: “Tonali? Non ci sto, le società devono vigilare così!”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

L’attuale tecnico del Brescia Daniele Gastaldello ha commentato la vicenda scommesse che vede coinvolto anche Sandro Tonali, suo ex compagno di squadra

Il caso scommesse relativo a Sandro Tonali è certamente una delle notizie più scioccanti e inaspettate di questa sosta per le Nazionali, in special modo dopo la notizia riguardante giocate del calciatore anche sulla sua ex squadra, il Milan. In tanti, tra addetti ai lavori e uomini di campo stanno commentando la vicenda: tra questi c’è anche Daniele Gastaldello, attuale tecnico delle Rondinelle ed ex compagno di squadra di Tonali proprio a Brescia, che nella conferenza stampa prima del match di Serie B contro la Ternana ha espresso il seguente pensiero.

CONDO’: “SCOMMESSE? TONALI IL CASO PIU’ DELUDENTE! ECCO PERCHE’”

Gastaldello su Tonali

“Non l’ho sentito, ma sono molto dispiaciuto per lui. Si tratta di vicende personali e delicate, che non mi va di commentare. Sarà la giustizia a trarre le proprie conclusioni. Quello che mi sento di dire è che questi ragazzi vanno aiutati, soprattutto da chi gli sta vicino e gli vuole bene. Finché sono al centro sportivo possiamo ‘vigilare’ noi, ma poi ognuno ha la sua vita, e ritengo in questo senso che il ruolo della famiglia sia fondamentale per evitare che prendano cattive strade”.

“SCOMMESSE SUL MILAN”: GAZZETTA SHOCK! COSA RISCHIA ORA TONALI?

Le parole di Cellino

Intervistato ieri dal quotidiano sportivo inglese Telegraph, anche il Presidente del Brescia Massimo Cellino, ha detto la sua sulla questione, schierandosi a difesa del calciatore che ha lanciato nel grande calcio.

“Sandro Tonali è un grande giocatore, uno pulito che lavora per diventare uno dei migliori. Ma Milano è una città in cui è facile frequentare cattive compagnie. L’ho chiamato a Ferragosto, gli ho detto di non scordarsi mai che era a Newcastle per giocare a calcio e non doveva deprimersi. Mi ha risposto che era orgoglioso di essere in un grande club, che lì lo avevano fatto subito sentire importante e che lo amavano. Sono sicuro che è un ragazzo pulito con dei principi. A Brescia tutti i miei giocatori lo amavano. Coi primi soldi ha comprato una macchina al padre, un falegname, e una casa alla madre, un’infermiera. Disonesto lui? Ma per favore. Non capiscono cosa stanno facendo a questo ragazzo: se quelle cose le ha fatte Tonali, non voglio pensare a quanti altri le fanno”.

L’intervento dell’agente

Per cercare di chiarire meglio la posizione del centrocampista del Newcastle sul caso scommesse, è intervenuto anche il suo agente, Giuseppe Riso. Queste le sue parole:

Sandro sta giocando una partita importante contro la ludopatia: vincerà anche questa. Mi ha fatto piacere il discorso del presidente federale Gabriele Gravina, è importante che i ragazzi non si sentano soli. Spero che questa esperienza salvi la sua vita e quella di tanti altri, che aiuti chi cade nel suo stesso vizio. Complimenti al Newcastle che è sempre stato affianco a Sandro“.

CELLINO: “TONALI? E’ UNO PULITO! COI PRIMI SOLDI, A BRESCIA COMPRO’…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Tonali Gastaldello

Ultime news

Notizie correlate