ESCLUSIVA, Pellegatti: “Tonali, Milan con un solo fastidio. Quando salutai Beckham…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Pellegatti risponde ai tifosi del Milan: il caso Tonali, il mercato e gli aneddoti su David Beckham

Intervenuto come ogni venerdì alle ore 16 sul canale Youtube di Radio Rossonera, Carlo Pellegatti ha parlato in diretta con i tifosi rossoneri dei più disparati argomenti: si parte inevitabilmente da Sandro Tonali, il tema più fresco. Poi, la storica voce rossonera ha raccontato qualche retroscena sull’avventura di David Beckham al Milan e risposto anche a qualche curiosità. Di seguito, le sue dichiarazioni a “Pelle Rossonera”.

IBRAHIMOVIC: “IN TRATTATIVA CON IL MILAN. TONALI? NON SO, NON PENSAVO…”

Tonali, Miranda e Ruggeri

La prima domanda è sull’affaire scommesse, caso al quale è legato anche Sandro Tonali:

“Allora, il Milan ha solo un fastidio, un rischio economico: ha venduto Tonali per tot + bonus. Bisogna vedere i bonus in quell’accordo: se sono legati ai piazzamenti del Newcastle, va bene. Se alle presenze o ai gol, c’è il rischio che il Milan non ci guadagni. È l’unica cosa che possa coinvolgerci a livello economico, un mancato introito. Non vedo altro che lega il Milan alla questione Tonali”.

Cosa succederebbe se una partita riguardasse Tonali in campo con il Milan?

“Al Milan nulla, perché non c’entra nulla. Ma lui prenderebbe una mazzata clamorosa, speriamo di no”.

Poi, si cambia argomento e si passa al calciomercato di gennaio:

“Ho letto di Ruggeri dell’Atalanta per la fascia sinistra. Se il costo è di 8 milioni di euro, è un conto. Se è di 18-20 milioni… Poi c’è Miranda, che potrebbe essere un giocatore da prendere. Su Taremi vi ho detto di no, perché l’anno prossimo passano i 5 anni e perderebbe il passaporto comunitario portoghese e non può prenderlo se esce a gennaio. A giugno è possibile, ma ho letto che c’è di mezzo anche l’Inter. Speriamo non ci siano emergenze, ma il Milan è ben messo”.

“VUOLE CURARSI, È SPAVENTATO”: L’ENTOURAGE DI TONALI DOPO IL CAOS

I rientri, Beckham e Kalulu

Krunic, Loftus-Cheek e Kalulu sono ancora da considerare infortunati?

“Bisogna vedere se questi tre giocatori stanno correndo fuori, come mi sembra. Kalulu stava già corricchiando, Loftus-Cheek non mi sogno neanche di metterlo in dubbio, era una cosa più banale degli altri due. Lunedì (domani, ndr) ricomincerà a lavorare anche Okafor e rientrerà a Milanello a far le cure anche Bennacer”.

Carlo, hai visto il documentario su Beckham?

“Parla benissimo dell’esperienza al Milan? E ci credo! Beckham mio idolo assoluto per la sua serietà. A Milanello mi dicevano, quando c’era Victoria, che anche lei era umile e stava lì seduta nella sala del caminetto ad aspettare. Signori, parliamo di altri livelli. Io me lo sono gustato, l’ho abbracciato quando si è fatto male, quando l’ho rivisto anni fa ci siamo salutati e l’ha fatto con affetto. Gli ho regalato delle immagini personalizzate. Anche l’altro giorno, vedevo Ronaldinho che passava la palla a Pato… Sembra impossibile pensare a questi giocatori insieme. Il documentario andrò a vedermelo”.

Cosa può darci Kalulu, oltre al prossimo trittico Juventus-PSG-Napoli?

“È il titolare del Milan campione d’Italia nella zona centrale della difesa, vedete voi. Nelle ultime giornate abbiamo subito solo due gol con lui e Tomori. Adesso c’è Thiaw che dà anche fisicità, ma se dai via Kalulu devi prenderne uno più bravo… In attesa di capire Pellegrino, che dobbiamo comunque capire com’è. Secondo il selezionatore argentino è tra i primi quattro o cinque centrali dell’Argentina, visto che l’ha convocato”.

BECKHAM: “NON AVREI VOLUTO LASCIARE LOS ANGELES, MA PER IL MILAN…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

pellegatti esclusiva

Ultime news

Notizie correlate