Tonali ammonito ma… prende un calcione da Paredes (VIDEO)

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Al 92esimo del match di ieri sera vinto per 2-0 dal Milan sulla Juventus di Massimiliano Allegri, un episodio ha catturato l’attenzione dell’arbitro Daniele Orsato che ha dovuto estrarre tre cartellini gialli per placare una rissa, avvenuta ormai a partita finita. Sul taccuino dell’arbitro sono finiti Sandro Tonali, Leandro Paredes e Moise Kean. A costare la sanzione a quest’ultimo è stata una reazione spropositata nei confronti di Matteo Gabbia quando gli animi si sono accesi. La causa del momento che ha accesso la tensione è però un contatto tra Paredes e Tonali. L’arbitro fischia fallo, Tonali si avvicina alla palla per prenderla con le mani e in quel momento l’argentino della Juve la colpisce violentemente.

LEGGI QUI ANCHE   -IL MILAN VUOLE BLINDARE IL BABY-TALENTO DELLA PRIMAVERA: PRONTO IL RINNOVO!-

Il Corriere dello Sport ha valutato la prestazione di Orsato con un 5: “Non una serata da ricordare per Orsato: una serie di errori, soprattutto sotto il profi­lo della rilevazione del fallo (solo 14 ­fischiati!), che hanno ­nito per incidere sul match. Per sua fortuna le squadre, per un verso o per l’altro, hanno giocato e pensato a quello. Ma l’intervento di Theo Hernandez su Cuadrado è – senza se e senza ma – un fallo. La soglia alta è un’altra cosa, le ha sbagliate quasi tutte: basti pensare alle entrate di Milik e Kostic su Bennacer e Kalulu. Clamoroso. Inevitabile la mezza rissa ­finale, che ha portato a tre gialli di ­la. Theo Hernandez travolge Cuadrado che era andato in anticipo sul pallone, subito dopo è angolo, dal quale nascerà la rete dell’1-0 (ok posizione e controllo di Kalulu). Un errore, non sanabile dal VAR (dall’angolo in poi, azione differente). Vlahovic si sposta verso il pallone, ha il braccio destro dietro la schiena, c’è un movimento “ad allargare” ma minimo, resta sempre “nascosto”. Rischio, ma non rigore. Non punibile il braccio destro di Bremer sul tocco di Krunic.”

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate