Tomori: “Il campionato è ancora lungo, Theo al mio fianco…”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Per Tomori non è ancora detta l’ultima parola sul campionato: il difensore racconta la particolare intesa con Theo Hernandez

Fikayo Tomori è uno dei più positivi di questo inizio di stagione: il difensore sposta il focus sugli obiettivi e racconta il rapporto stretto con Theo Hernandez. Dalla delusione per il palo preso a Newcastle, alla carica per la rimonta in campionato e per l’Europa League.

“CONTE-MILAN: DIPENDE DA… CARDINALE!”: IL DETTAGLIO DEL GIORNALISTA

L’intesa con Theo

Tomori ha rilasciato un’intervista a Milan tv:

La sfida al St. James’ Park di mercoledì: “Prima della partita col Newcastle sapevamo bene che lo stadio sarebbe stato pieno, tosto. Il primo tempo è stato difficile, nella ripresa invece abbiamo giocato con spirito, con energia e con qualità soprattutto. Nel secondo tempo abbiamo meritato la vittoria”.

Il palo preso nel recupero… “I miei due gol, contro Frosinone e Cagliari, sono stati facili da segnare. Anche a Newcastle volevo far gol, ma ho voluto essere troppo preciso”.
Il ruolo e la maturità: “Mi sento bene in campo per come sto giocando. Gioco al centro della difesa, devo parlare molto e caricare la squadra: è quello che sto facendo”.

L’intesa con Theo: “Ora c’è Theo di fianco a me, ci troviamo bene sul campo. Con il rapporto che abbiamo non dobbiamo parlare molto, sappiamo bene quali sono le nostre qualità e le nostre caratteristiche sul campo”.

L’Europa League come obiettivo: “Adesso siamo in Europa League e dobbiamo dare tutto per vincerla. Se giochiamo tutte le partite come abbiamo fatto nel secondo tempo contro il Newcastle sono sicuro che possiamo fare meglio in questa competizione”.

La sfida di domenica contro il Monza: “Dopo la partita col Newcastle dobbiamo usare questa fiducia e questo feeling che abbiamo nella prossima partita. Abbiamo giocato col Monza nel pre campionato, sono bravi a muovere la palla. Cercheremo di vincere perché il campionato è ancora lungo. Siamo indietro di 9 punti, ma se ci concentriamo solo su noi stessi può succedere qualsiasi cosa”.

Tomori e il ritorno di Ibra

Giornata di interviste per Tomori, di seguito uno spezzone a Sportmediaset.

Un regalo per i 26 anni (li compirà martedì, ndr)?

“I tre punti domenica”.

L’inglese parla anche di Ibrahimovic, già avuto per due anni e mezzo come compagno di squadra e che ora tornerà da dirigente:

“Lui ha una mentalità vincente, vuole vincere sempre ed era così sia in campo o quando era infortunato. Mi aspetto che sarà così anche questa volta, è una mentalità che si allinea bene col Milan. Sono contento che sarà nuovamente con noi”.

Infine, Tomori sottolinea l’attaccamento alla maglia rossonera e quanto sia entrato nello spirito di questo club:

“Quando sono arrivato qui non giocavo da quasi un anno, mi hanno dato subito tanti consigli per migliorare, mi sento valorizzato e questo per me fa la differenza. Mi sento milanista”.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “DUE CAMBI CON IL MONZA, A TUTTA PER L’EUROPA LEAGUE!”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate