Tomori: “Mi sento milanista, a Newcastle si è decisa all’intervallo”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Tomori tra Newcastle e Monza: il difensore del Milan affronta nell’intervista i temi infortuni, Europa League e Ibrahimovic

A distanza di pochi giorni dall’ultima sfida del girone, che ha sancito l’approdo in Europa League, Fikayo Tomori ha parlato del percorso europeo del Milan e non solo. Infatti, tra i temi della sua intervista a Sportmediaset anche l’emergenza infortuni, il prossimo appuntamento con il Monza e Zlatan Ibrahimovic. Di seguito, le sue dichiarazioni integrali riportate dal sito.

CHI È CLINTON NSIALA, L’UNICO CENTRALE CON TOMORI A DISPOSIZIONE CONTRO IL NEWCASTLE

Infortuni e obiettivi

Innanzitutto, parlando dei tanti stop in difesa, pronuncia queste parole facendo un gesto scaramantico:

“Nel calcio ci sono gli infortuni, fa parte del gioco. Grazie a Dio sto bene, spero di non avere infortuni sino a fine stagione”.

Sugli obiettivi attuali e di inizio annata:

“A inizio stagione volevamo passare il girone di Champions, ora affronteremo l’Europa League con la consapevolezza di poter fare bene. A Newcastle abbiamo parlato nell’intervallo, ci siamo detti che dovevamo dare tutto e non c’era più niente da perdere. Nella ripresa è uscita una buona prestazione e ora dobbiamo portare questo spirito anche in campionato”.

Poi, Tomori torna a focalizzarsi sulla stretta attualità, quindi Milan-Monza:

“Stiamo lavorando sul restare concentrati e focalizzati per 95 minuti, per l’intera partita. Ultimamente abbiamo perso un po’ di punti e ora dobbiamo pensare soprattutto a noi stessi più che guardare la classifica”.

MILAN-MONZA, LE PROBABILI: EMERGENZA TOTALE, TOCCA A BARTESAGHI?

Ibrahimovic e il “Milanismo”

Un regalo per i 26 anni (li compirà martedì, ndr)?

“I tre punti domenica”.

L’inglese parla anche di Ibrahimovic, già avuto per due anni e mezzo come compagno di squadra e che ora tornerà da dirigente:

“Lui ha una mentalità vincente, vuole vincere sempre ed era così sia in campo o quando era infortunato. Mi aspetto che sarà così anche questa volta, è una mentalità che si allinea bene col Milan. Sono contento che sarà nuovamente con noi”.

Infine, Tomori sottolinea l’attaccamento alla maglia rossonera e quanto sia entrato nello spirito di questo club:

“Quando sono arrivato qui non giocavo da quasi un anno, mi hanno dato subito tanti consigli per migliorare, mi sento valorizzato e questo per me fa la differenza. Mi sento milanista”.

Domenica, a San Siro, tornerà al centro della difesa titolare così come fatto sempre nelle ultime uscite. Vista la squalifica di Calabria, è da capire se al suo fianco rimarrà Theo Hernandez o se debutterà Jan-Carlo Simic.

LA ‘TERZA ERA’ DI IBRAHIMOVIC AL MILAN COMINCIA OGGI: TUTTE LE NOVITÀ

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate