Milan, puntato K. Thuram: un pro, un contro e il potenziale assist

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan mette gli occhi sul fratello di Marcus Thuram, Khephren: La Gazzetta dello Sport approfondisce individuando un vantaggio, uno svantaggio e… un assist

Se il Milan è carico per rinforzare il proprio attacco nel prossimo calciomercato estivo, si pensa comunque anche a difesa e centrocampo: il nome nuovo è quello di Khephren Thuram. Figlio di Lilian (ex Juventus) e fratello di Marcus (oggi all’Inter), Thuram jr potrebbe completare il quadro familiare tutto italiano in rossonero. Questo è quanto scrive La Gazzetta dello Sport, la prima a parlarne molto concretamente questa mattina.

Un pro e un contro

Il classe 2001 (23 anni appena compiuti) viene valutato 40 milioni di euro, ma per la rosea sono da considerarsi due fattori fondamentali. Il primo è la scadenza del suo contratto: giugno 2025. La forza sul calciomercato del suo club, il Nizza, sarà dunque inferiore. Il secondo, invece, riguarda la concorrenza internazionale: “Le solite squadre inglesi già scese in campo”, scrive il quotidiano.

Arriva l’assist?

Dall’altra sponda del Naviglio può arrivare l’assist al Milan: per entrambi (e per la famiglia) sarebbe perfetto ricongiungersi a Milano. I due sono legatissimi e Marcus potrebbe rivelarsi un elemento determinante nell’eventuale trattativa per portare Khephren in rossonero.

Ultime news

Notizie correlate