Jacobone: “Narrazione sul Milan, nessuno cita Thiago Motta” (ESCLUSIVA)

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Alessandro Jacobone parla di Milan, Inter e la posizione dei rossoneri su calciomercato e comunicazione: il giornalista cita Thiago Motta

Ospite della puntata odierna di Lunch Press sul canale Youtube di Radio Rossonera, Alessandro Jacobone di Milanisti Non Evoluti ci ha dato il suo punto di vista su diversi temi legati al Milan: occhio al passaggio su “narrazione” e Thiago Motta.

Oaktree e il paragone con Redbird

“Il fatto che Oaktree abbia preso l’Inter ha un aspetto positivo per i tifosi del Milan, mentre non positivo per la dirigenza rossonera. Perché adesso c’è la competizione, c’è un percorso di risanamento targato canadese. Di conseguenza quello che verrà fatto dall’altra sponda del naviglio non può più essere derubricato ‘Eh ma tanto loro fanno così per arrivare a fine stagione’. No, adesso stanno pianificando e hanno scelto di blindare un dirigente e legittimarlo ancora di più. Hanno un modus operandi diverso dal nostro e questo obbligherà RedBird a confrontarsi. Questa è una notizia pessima per la narrazione che si può avere da una parte e ottima per il milanista che spera che questa competizione possa costringere RedBird ad un percorso più di calcio”. 

Strategie di calciomercato e comunicazione

“Su questo tema ho sempre tifato per un Milan che non comunicasse nulla, soprattutto quando non puoi arrivare con il portafoglio pieno, devi operare nel silenzio e colpire. Non mi piace quando c’è troppa narrazione attorno alle trattative. Un altro caso che non cita nessuno è Thiago Motta, eravamo in vantaggio e ce l’hanno soffiato per un’incursione di Giuntoli, che ha esperienza e questo mestiere lo fa da anni. Poi possiamo far finta di nulla e dire che Fonseca era il piano A… Adesso forza Fonseca, però è stato proposto a Milan e Napoli, e quindi non può essere una scelta voluta“.

Ultime news

Notizie correlate