Milan, l’agente di Thiago Motta: “Difficile rifiutare una big: Ibrahimovic un amico vero”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Il futuro di Thiago Motta si incendia, l’agente avverte che non sentirà la pressione di una big come il Milan: e intanto spunta Ibrahimovic

Uno degli allenatori più apprezzati in circolazione è sicuramente Thiago Motta: sarà il Milan la sua prossima squadra? Il tecnico sta portando il Bologna a sognare la Champions League e tutta lascia presagire che approderà in una big la prossima stagione. Thiago Motta è stato accostato a tanti club e le offerte non mancheranno come racconta il suo agente, Dario Canovi. Il passaggio di Thiago Motta al Milan potrebbe essere facilitato dall’ottimo rapporto con Ibrahimovic.

SVOLTA CONTE, FUTURO DECISO? “PENSA CHE SIA IL CLUB IDEALE PER LUI”

Thiago Motta: una big nel suo destino

L’agente di Thiago Motta è intervenuto a Telelombardia per parlare dei diversi rumors che lo vedono sulla panchina di un top club. L’allenatore del Bologna è accostato anche al Milan: il Diavolo è pronto a giocarsi la carta Ibrahimovic.

La pressione di una big: “Thiago Motta ha giocato in squadre come l’Inter, il Paris Saint Germain, il Barcellona. È abituato al clima della grande squadra, sa come un allenatore deve agire e comportarsi con i grandi calciatori. Non credo quindi che, quando dovrà andare in una big, per lui sarà un problema, tutt’altro”.

Tante spasimanti: “Sono un po’ il suo padre calcistico, lui non sta pensando a quello che sarà, sa che tra due mesi può decidere con tutta tranquillità il suo futuro. Non gli mancheranno le offerte, non c’è solo l’Italia ma anche l’estero, è conosciuto molto bene in Italia ma anche in Spagna e Francia, lo stanno seguendo. In questo momento deve pensare all’oggi, a ottenere per il Bologna il miglior risultato possibile”.

Rapporto di Thiago Motta con Ibra? “Cominciarono con uno scontro di gioco terribile in un Inter-Milan. Quando sono andati a giocare al PSG sono diventati amici veri, c’è grande stima tra loro, si assomigliano”.

Secondo lei si può rifiutare il Real Madrid, il PSG, la Juve, il Milan? “Sono tutti grandi club. Se dovesse arrivare una chiamata di un grande club sarebbe difficile rifiutare”.

I principi di Thiago: “Thiago Motta è un uomo di progetto, vuole partecipare alla costruzione del progetto. Non credo accetterebbe se gli fosse detto ‘ecco, questa è la squadra, allenala”.

La posizione del Bologna

In un’intervista al Corriere dello Sport L’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci ha spiegato qual è la situazione attorno a Thiago Motta e ad un suo eventuale rinnovo.

IL RINNOVO DI THIAGO MOTTA – “Incontreremo di nuovo il suo agente e vediamo se si riesce a fare qualche passo in avanti. Pensiamo partita per partita. Mi piacerebbe che fossimo più attenti a vivere al percorso che stiamo facendo. Penseremo in futuro a come migliorare la squadra, dipenderà dal mercato. A quello penseranno Giovanni Sartori e Marco Di Vaio. Motta e il suo staff lavorano come se avessero un contratto a lungo termine con questa società”.

IL FUTURO DEGLI ASSET – “Non c’è una dead line. Se ne parla troppo. Per me non è un fattore di preoccupazione il futuro. Si parla troppo del futuro di Thiago e dei nostri calciatori che sono tutti tesserati per il Bologna, un club finanziariamente forte. Guarderei più al presente che siamo in lotta per un grande obiettivo, cosa che richiede la concentrazione di tutti”.

MILAN, PELLEGATTI: “CICLO FINITO PER PIOLI. HO CAPITO E SONO SOLLEVATO”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate