Pellegatti: “Milan, una sola strada per onorare Theo Hernandez” (ESCLUSIVA)

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Le parole di Theo Hernandez e il suo futuro al Milan: Carlo Pellegatti ha un consiglio per “onorare” il francese, poi cita Van Gogh e Mbappé

Nel corso della puntata odierna di Filo Rossonero il protagonista del consueto format sul nostro canale Youtube Carlo Pellegatti si è esposto sulla vicenda Theo Hernandez e il suo rinnovo con il Milan. Il suo pensiero è diretto al club.

“Sia l’eccezione!”

“Innanzitutto ringraziamo Theo, che in un weekend piattissimo ci ha permesso di trovare argomenti di discussione (ride, ndr). Detto questo, le parole di Theo preoccupano perché tutti noi vorremmo che i giocatori dicessero che rimangono qua sicuramente. Al giorno d’oggi dobbiamo abbituarci al fatto che non è più così facile sentirlo dire. Noi pensiamo a casa nostra, ma guardate Kvaratskhelia… Il problema è che non posso dire ‘portateci dei soldi e ne prenderò un altro’. Sono della linea che c’è da parlare con lui e l’agente e dargli 7 milioni perché lui è unico. Se anche prendessi 90 milioni e ne prendessi due bravi da 40, Theo comunque non ce l’avrei.

Il quadro di Van Gogh non può costare come il quadro di un buon fiammingo. Spero che il Milan si convinca che ci sono le eccezioni. Questi giocatori non vanno onorati dandogli solo 6-7 milioni, ma anche circondandoli di buoni giocatori e un progetto valido. Mbappé aveva tutto al PSG, il campionato lo vinceva con la pipa in bocca. Però voleva l’ambizione in più. Sicuramente l’hanno riempito di soldi, ma secondo me avere 100 o 120 milioni non cambia niente. Quindi, bisogna onorare Theo prendendo dei campioni“.

Ultime news

Notizie correlate