Zhang, quanti problemi: il futuro dell’Inter e la richiesta accolta dei creditori

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Più dolori che gioie fuori dal campo per Zhang: il rifinanziamento del prestito di Oaktree e la sentenza della Corte D’Appello di Milano

Si prevedono mesi non tranquilli per Steven Zhang alle prese con le questioni societarie dell’Inter e quelle personali relative e le richieste di pignoramento in Italia dei beni dell’imprenditore cinese. Per quanto riguarda i temi legati all’Inter, è in scadenza il prestito di Oaktree Capital Management tra rinegoziazioni e dubbi del fondo americano. Dall’altra parte è di oggi la notizia del via libera della Corte di Appello di Milano al ricorso di China Construction Bank per aggredire i beni in Italia del presidente nerazzurro.

Inter, il muro di Oaktree sulla proposta di Zhang per il rifinanziamento

Se l’Inter si avvia alla vittoria del ventesimo Scudetto in campo, il +14 in classifica sul Milan rassicurano i nerazzurri, fuori dal terreno di gioco le acque sono agitate per il numero uno della società di Viale della Liberazione, Steven Zhang. La prima questione è quella del rifinanziamento del prestito di cui la società ha goduto e in scadenza a data 20 maggio 2024. La proposta della proprietà dell’Inter è quella di restituire i 100 milioni di interessi e posticipare al 2027 i restanti capitali da ripianare con un interesse innalzato fino al 20%. Al momento sembra che la società americana non sia convinta della proposta di Zhang.

Il via libera al pignoramento dei beni in Italia di Zhang

L’altra questione riguarda personalmente il presidente dell’Inter Zhang, infatti oggi la Corte D’Appello di Milano ha deliberato che la sentenza di Hong Kong vale anche in Italia, quindi, ha accolto il ricorso del creditore China Construction Bank di pignoramento dei beni italiani di Steven Zhang, ma la sentenza non riguarda l’Inter, ha specificato nell’edizione odierna il quotidiano La Repubblica.

Ultime news

Notizie correlate