Stefano Pioli, il potenziatore