Champions League, storica novità sorteggi: via al “metodo ibrido”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Una grande e clamorosa novità in Champions League: i sorteggi saranno rivoluzionati a partire dal 2024/2025

La notizia arriva da Kaveh Solhekol di Sky Sports: il nuovo format della Champions League che avrà inizio nella prossima stagione porterà con sé una rivoluzione per quel che riguarda i sorteggi. Il metodo è definito “ibrido”: scendiamo nel dettaglio di questa innovazione.

Il metodo ibrido

A partire dall’annata 2024/2025, le partite dei gironi della Super Champions saranno stabiliti da un computer. Come riferisce l’esperto, le simulazioni effettuati dall’UEFA hanno dimostrato che un sorteggio manuale per il nuovo format richiederebbe dalle tre alle quattro ore e soprattutto 900 diverse “palline”. Al contrario, sarà introdotto un nuovo metodo ibrido.

Sostanzialmente, i club verranno sorteggiati manualmente, ma poi sarà il computer a prendere il controllo e selezionare gli 8 avversari. Si prevede che la procedura durerà all’incirca 35 minuti. Inoltre, Sky Sports informa che una società informatica inglese sta sviluppando il software che realizzerà la parte del sorteggio affidata ai computer. Ci saranno anche due sistemi software di backup e l’estrazione verrà registrata.

Ultime news

Notizie correlate