Slavia Praga-Milan, Tomori: “Vissuti periodi no, ma il focus è chiaro”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto nella conferenza stampa prepartita, Fikayo Tomori ha presentato alla stampa la sfida tra Slavia Praga e Milan

Manca sempre meno a Slavia Praga-Milan, match in programma domani alle ore 18.45 e valido per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Intervenuto nella conferenza stampa prepartita, Fikayo Tomori ha presentato alla stampa la sfida tra Slavia Praga e Milan.

Le parole del centrale inglese

Come stai dopo l’infortunio?
“Mi sento bene, sono contento di essere tornato in campo. Lavoriamo ogni giorno, ogni partita per fare una prestazione buona, per vincere la partita. Lo stesso sarà domani. Io voglio dare quello che posso. Sono un difensore, cerco di aiutare la squadra in difesa e domani sarà la stessa cosa. Ci sarà un ambiente molto molto caldo domani, quindi dovremo essere pronti… Non solo io, ma tutta la squadra”.

Sul gruppo: “Abbiamo un bel gruppo, cerco di essere felice sul campo e di dare sostegno alla squadra. Dopo due mesi essere sul campo è una bella cosa”.

Cosa deve fare il Milan per migliorare?
“Abbiamo subito tanti gol, ci sono dei periodi in stagione in cui non giochiamo come vogliamo, ma stiamo lavorando ogni giorno per migliorare. Domani sera ci focalizzeremo sulla fase difensiva e fare male in avanti”.

Ci sono giocatori che ti hanno sostituito bene: “Abbiamo avuto diversi giocatori nel ruolo di centrale. Ci sono giocatori che vogliono aiutare la squadra. Non ci sono solo 2-3 centrali ma anche Theo, Gabbia sta facendo bene, Kalulu, Kjaer e Thiaw”.

Il Milan ha l’obbligo di vincere l’Europa League: “All’inizio della stagione volevamo vincere tutte le partite. L’obiettivo è arrivare più in alto possibile in campionato. In Europa invece è vincere gara per gara a cominciare dalla sfida di domani, per arrivare più avanti possibile”.

Ultime news

Notizie correlate