Slavia-Milan, polemica a Praga: “Simulazione di Calabria decisiva”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan vince con lo Slavia e per la seconda volta aiutato da un cartellino rosso: polemiche a Praga da parte di Josef Husbauer per la decisione arbitrale

Come accaduto all’andata, il Milan gioca fin dall’inizio con un uomo in più contro lo Slavia, anche nella trasferta di Praga. Una settimana fa Diouf, ieri Holes: un cartellino rosso rivisto al VAR per il fallo su Davide Calabria che non è piaciuto in Repubblica Ceca. In particolare, all’ex calciatore di Slavia e Sparta (e anche Cagliari).

Una polemica sul rosso sventolato di Nyberg

Queste le dichiarazioni di Husbauer a iSport.cz:

“Nel campionato ceco non sarebbe successo. Sicuramente la reazione di Calabria ha aggiunto qualcosa, le sue emozioni hanno avuto un ruolo importante. Ma quando l’arbitro si guarderà indietro, probabilmente ammetterà anche lui che si è trattato di un’espulsione severa. Poi, prosegue: “Al monitor probabilmente stava cercando qualche filmato per dimostrare che il VAR aveva ragione. Certamente non ne era sicuro. Ecco perché sono ancora più sorpreso che abbia dato il rosso. Inoltre, in una partita del genere, in un momento del genere…”.

Secondo l’ex centrocampista dello Slavia un intervento simile non sarebbe stato punito nel loro campionato: Giallo sì, ma da VAR no, ha ribadito. “È difficile dire cosa passasse per la mente dell’arbitro… Il Milan è una squadra di qualità, non si può affrontare in dieci”, conclude.

Ultime news

Notizie correlate