Slavia Praga-Milan, Pellegatti: “gran mercato, no al Liverpool” (ESCLUSIVA)

I più letti

Le parole di Carlo Pellegatti dopo Slavia Praga-Milan: le sue parole dopo il 3-1 per i rossoneri, con conseguente passaggio del turno

Pochi minuti dopo la fine di Slavia Praga-Milan, che ha decretato il passaggio del turno dei rossoneri ai quarti di finale di Europa League, è andato in onda come di consueto il nostro post partita sul canale Youtube di Radio Rossonera con l’intervento di Pellegatti. Ai nostri microfoni è intervenuto anche Carlo Pellegatti. Le sue parole su Slavia Praga-Milan, sui singoli e sulle possibili avversarie ai quarti.

Il commento alla partita

“Tra le cose belle e fondamentali della partita, oltre al passaggio agevole del turno, metterei anche la parata nei primi minuti di Maignan. Era claudicante, ma il ginocchio dovrebbe essere stabile. Quella parata è stata straordinaria e lo fa mettere tra i migliori in campo, ha salvato il risultato in un inizio blando da parte del Milan, con lo Slavia Praga che era in pressione.”

Sui tre trequartisti e sul mercato

“Pulisic sempre uno dei più qualitativi come dimostrano anche i numeri, Leao dopo un’occasione sprecata ha fatto un gran goal, chissà cosa si sarebbe detto se l’avesse realizzato qualcun altro… In goal anche Loftus Cheek, ennesima conferma di un ottimo calciomercato.”

Le possibile avversarie ai quarti di finale

“Vorrei certamente evitare il Liverpool per la caratura della squadra e perché partiremmo già con l’idea di non farcela. Inoltre non vorrei incontrare la Roma che mi sembra una buona squadra in questo momento, mentre il Bayer Leverkusen è forte, ma non ha la caratura europea. Se usciamo con il Marsiglia, il Benfica o il West Ham, è giusto non ambire alla finale di Europa League. L’Atalanta non vorrei snobbarla, ma non mi fa paura. Il quarto di ritorno sarà prima del derby, ma di quello adesso non mi interessa nulla”

 

Ultime news

Notizie correlate