Slavia Praga-Milan, i diffidati: in quattro rischiano l’eventuale quarto di finale

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Sono quattro i calciatori del Milan diffidati contro lo Slavia Praga: a che punto dell’Europa League si azzerano i gialli?

Giovedì 14 marzo, alle ore 18:45, il Milan sarà ospite dello Slavia Praga per la gara di ritorno degli ottavi di Europa League. In occasione di questa sfida, i rossoneri partono da una situazione di doppio vantaggio, dato che la sfida di andata si è conclusa sul 4-2, ma dovranno fare a meno di Alessandro Florenzi, decisivo la scorsa settimana con due assist. Il terzino ex Roma, infatti, salterà la gara per squalifica. Quali sono gli altri diffidati del Milan che scenderanno in campo contro lo Slavia Praga?

I diffidati

Sono ben quattro i calciatori del Milan diffidati nella gara di giovedì contro lo Slavia Praga. Se questi giocatori dovessero ricevere un’ammonizione, in caso di passaggio del turno, salterebbero l’eventuale gara di andata dei quarti di finale di Europa League. Si tratta di Mike Maignan, Davide Calabria, Fikayo Tomori e Yunus Musah.

Quando si azzerano le ammonizioni?

In Europa League, un calciatore entra in diffida al secondo cartellino giallo e dopo il terzo viene squalificato per un turno. Vi sono però due momenti della manifestazione in cui i cartellini a carico di ogni calciatore vengono azzerati: dopo la fase a gironi e dopo i quarti di finale. Questo significa che, per non incorrere in squalifiche, i quattro calciatori citati precedentemente non dovrebbero ricevere ammonizioni nè giovedì a Praga, nè nelle due eventuali partire dei quarti di finale.

Ultime news

Notizie correlate