Shevchenko: “Mi aspetto questo dal Milan! Resto nel calcio”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Andriy Shevchenko segue sempre con attenzione il suo Milan: dove può puntare la squadra di Pioli, è l’anti Inter?

Ad ogni tifoso del Milan si illuminano gli occhi quando sentono il nome di Andriy Shevchenko. L’ex campione ucraino è ancora molto vicino al mondo rossonero e segue con attenzione la squadra di Pioli. Quali sono i reali obiettivi per il Milan? Può essere davvero il club in grado di mettere i bastoni fra le ruote all’Inter, sempre più favorito per lo scudetto? L’analisi di Shevchenko.

SHEVCHENKO: “PIOLI GRANDE ALLENATORE…”

Shevchenko è sicuro: “Il Milan accelererà”

Shevchenko quando parla di Milan sembra sempre viverlo in prima persona, intercettato ai margini di un evento legato alla Ryder Cup di golf di Roma 2023 ha analizzato l’inizio di stagione della squadra di Pioli.

(ANSA) – ROMA, 27 SET – Chi è l’anti-Inter in Serie A? Durante la stagione arriva sempre il momento in cui qualcuno viene fuori. In questo momento è troppo presto per dirlo. l’Inter ha fatto un buonissimo inizio di stagione, questo dà loro la possibilità di guardare al futuro tranquilli. Però penso che le altre squadre accelereranno, e mi aspetto che anche il Milan lo farà. Così l’ex attaccante del Milan e Pallone d’Oro 2004, Andriy Shevchenko, a margine dell’All Star Match svoltosi al Marco Simone Golf & Country Club in occasione della Ryder Cup 2023.

Resto nel mondo del calcio, perché il mio futuro è lì – continua ‘Sheva’, che nel recente passato è stato anche ct della nazionale ucraina -. Il campo del Marco Simone è stato preparato veramente molto bene, faccio i miei complimenti: sarà una bellissima Ryder Cup. Sono contento che l’Italia abbia preparato un così bell’evento. Se resto a vederla? No purtroppo, devo tornare a casa, ho i bambini che mi aspettano”, conclude Sheva, per poi aggiungere: “Più forte io o Gareth Bale a golf? Abbiamo lo stesso handicap, quindi siamo uguali (ride, ndr)”. (ANSA).

Ordine vede un Inter difficilmente raggiungibile

Posizione in contrasto, quella di Franco Ordine, in esclusiva ai nostri microfoni: l’Inter è superiore.

Calendario troppo fitto per il Milan? “Cosa già segnalata, di cui abbiamo parlato. Bisogna ragionare sui calendari delle tv”.

Chi riposa col Cagliari? “Leao ha giocato 8 partite, quindi va fatto un ragionamento per farlo riposare. Bisogna sfruttare anche le alternative, dipende da loro, devono dimostrare di essere all’altezza”.

Adli, ci sarà spazio per lui? “Inevitabilmente giocherà, anche perché Reijnders va gestito. Bisogna avere una rosa in cui hai il sostituito in ogni ruolo. Non ce l’hai in difesa e sei contato a centrocampo”.

Chi è dietro l’Inter, è giusto dire così? “Sì, l’Inter ha l’effetto Istanbul, i nerazzurri hanno giocato alla pari con il City e hanno trovato una nuova dimensione. Inzaghi poi ha la rosa più numerosa e meglio coperta, vediamo ora con Arnautovic. Anche con gli addi l’Inter non ha perso qualità, anzi è aumentata soprattutto a centrocampo e in difesa”.

Milan-Verona? “Partita segnata dalle emergenze di Theo e Calabria. Sei costretto a giocare a 3, tutti i meccanismi sono cambiati. In più si è messa la stanchezza post Newcastle”.

Il Cagliari? “Sarà chiuso, hanno un bel contropiedista davanti e quindi ci vuole il massimo dell’attenzione e della motivazione”.

GARLANDO: “IL MILAN DI PIOLI NE HA BISOGNO, L’INTER NO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Shevchenko Milan

 

Ultime news

Notizie correlate