Shevchenko e “i più” al Milan: «Inzaghi, Ronaldinho, Kakà e… me stesso»

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Andriy Shevchenko ricorda i suoi compagni al Milan: dal più simpatico al più permaloso, passando anche per un elogio a se stesso

L’ex attaccante ucraino del Milan dà un botta e risposta a La Gazzetta dello Sport: Shevchenko vota il compagno più simpatico, serio, permaloso, attento al look, festaiolo. Attenzione, però, anche all’inevitabile aspetto tecnico: colpi di testa, tiri ma anche professionalità. Sheva si lascia andare con l’autostima e vota anche se stesso.

Gli ex compagni di Sheva

Questi i nomi fatti dal 7 in un breve video registrato per i canali social della rosea:

“Il più simpatico: Demtrio Albertini. Il più serio: Jaap Stam. Il più permaloso: Filippo Inzaghi. Il più attento al look: Alessandro ‘Billy’ Costacurta. Il più festaiolo: Ronaldinho. Il più grintoso è facile: Rino Gattuso. Il più veloce: Serginho. Il più tecnico: ancora Ronaldinho. Il più instancabile: Paolo Maldini. Quello con il miglior tiro: Andrea Pirlo. Il miglior colpitore di testa: Paolo Maldini. Il miglior dribbling: Kakà. Il miglior istinto del gol: Filippo Inzaghi. L’ultimo a uscire e il primo ad arrivare a Milanello? Andriy Shevchenko“.

A Sheva è richiesto poi un saluto ai tifosi: “Forza Milan ragazzi”.

Ultime news

Notizie correlate