L’editorialista: “Napoletani padroni a casa nostra: è inaccettabile!”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Dalla testata Tuttoudinese.it arriva lo sfogo dell’editoralista Stefano Pontoni in merito al comportamento dei tifosi napoletani ieri sera alla Dacia Arena di Udine.

ULTIME NOTIZIE MILAN – SKY-VERSO MILAN-LAZIO: POSSIBILE NOVITA’ DI FORMAZIONE –

“Gli hanno permesso di fare tutto ciò che volevano, in casa nostra, nel nostro “Friuli”. Strappare le reti, portarsi via le zolle, fare un autentico disastro in tutti i settori dello stadio… Passino i festeggiamenti (lo scudetto sul campo è più che meritato) ma non le becere provocazioni, gli insulti e gli sfottò (anche in tribuna stampa dove la professionalità dovrebbe essere d’obbligo).
Abbiamo visto tutti cosa è successo, è evidente, assolutamente non interpretabile: i tifosi napoletani vanno sotto la Curva Nord a provocare dopo che i “nostri” erano rimasti fermi, immobili per abbondanti minuti ad osservare quel che stava accadendo in campo.
Non bastava l’invasione (vietata da regolamento e arrivata perfino prima del triplice fischio dell’arbitro, vedremo come si comporterà la Lega), non bastava tutto quel che è successo per 90 minuti (fumogeni, petardi, gente senza biglietto che entrava scavalcando la recinzione). No, bisognava andare oltre, in quella che a parole tutti volevano fosse una serata di sport all’insegna della lealtà e della correttezza.
E invece è stata, fin dal principio, una serata gestita malissimo e salvata in parte soltanto dall’intelligenza dei tifosi bianconeri, ancora una volta dimostratisi corretti e fin troppo accomodanti (comportati così a Bergamo o a Verona e vediamo cosa succede).
Chissà se qualcuno domani si assumerà le proprie responsabilità per quanto accaduto (magari il Prefetto tifoso, che poteva risparmiarsi certe interviste visto il ruolo che ricopre, la società che ha permesso che anche questa sera si giocasse in trasferta oppure le Forze dell’Ordine, che hanno consentito liberamente l’invasione finale preoccupandosi di marcare stretti soltanto i “facinorosi” friulani).
È stata un’assoluta vergogna, in tutti i sensi. In casa nostra, davanti a milioni di persone che per una notte ci guardavano”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Napoletani Udine

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate