Nasce la piattaforma di Lega “Serie A+”: ecco perché a DAZN non piace

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La Lega Calcio è pronta a lanciare “Serie A+”, la sua piattaforma ufficiale: alle emittenti Sky e DAZN però l’idea non piace

Il documento di 67 pagine è pronto: La Lega Calcio è pronta a lanciare “Serie A+, la piattaforma ufficiale della Lega stessa. La data di lancio dovrebbe essere l’1 agosto, in tempo per la nuova stagione di campionato (della quale sono state anticipate le date): a DAZN e Sky, però l’idea non piace. Vediamo cos’è “Serie A+” e perché fa storcere il naso.

Nuova piattaforma, vecchi attriti

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l’impianto del progetto “prevede la creazione di un sito e di un’app con una serie di servizi che mirano ad avvicinare i tifosi al campionato: dai giochi a premi agli highlights in anteprima e personalizzati, dall’elezione del miglior giocatore alla scelta dell’inno ufficiale della serie A“.

L’idea però non piace né a DAZN né a Sky, sia perché “alcuni dei servizi immaginati per Serie A+ paiono in concorrenza con simili iniziative commerciali e programmi delle emittenti“, che per una questione legata… ai soldi. Questo perché Serie A+ funzionerà con 3 modalità diverse di iscrizione: una gratis, una da 12€ all’anno e una a 89€ l’anno. Per le emittenti, questo “rischia di incidere sul budget stanziato dai tifosi per il calcio“.

Ultime news

Notizie correlate