Serie A femminile, Il Milan si concede il bis con la Juventus

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Nella sedicesima giornata di Serie A femminile si sono affrontate al Juventus Training Center Vinovo le formazioni della Juventus e del Milan. La squadra allenata da Maurizio Ganz arrivava a questa sfida ormai classica del calcio femminile con l’obiettivo di riscattare il derby perso malamente 1-4 con l’Inter in casa. Le rossonere avevano l’intenzione di consolidare il quinto posto play-off in classifica e di bissare il successo contro le bianconere ottenuto all’andata. La Juventus allenata dal tecnico australiano Joe Montemurro è reduce dalla cinquina rifilata alla Sampdoria e non vuole mollare la presa sulla Roma capolista avanti di 5 punti.

 

LEGGI QUI ANCHE – CAPELLO: “IL PROBLEMA DI ZANIOLO è GROSSO E DIFFICILE DA AFFRONTARE” –

Nel big match della giornata di Serie A femminile si sono sfidati Juventus e Milan a Vinovo. La prima occasione nitida del match è stata per le bianconere con Lenzini al 15′ che ha colpito la traversa attraverso un cross che si è trasformato in un tiro insidioso. Il Milan si è fatto vedere al minuto 23 con Thomas brava a calciare da posizione non centrale e impensierire il portiere  francese della Juventus Peyraud-Magnin, la quale ha spedito in angolo il pallone. Nel corso del primo tempo la prestazione della squadra allenata da Ganz è un crescendo. Al minuto 41 Mascarello ha calciato potente dalla distanza non trovando però lo specchio della porta.

La pericolosità delle rossonere si concretizza allo scoccare del quarantacinquesimo minuto con un azione confusa in area piccola della Juve in cui Boattin ha fermato la palla con il gomito, gesto punito dall’arbitro con il rigore e l’espulsione della giocatrice bianconera e della Nazionale. Sul dischetto, a differenza del solito, si è presentata Martina Piemonte invece di Asllani autrice dell’errore dagli 11 metri nel derby contro l’Inter. L’attaccante italiana ha battuto l’estremo difensore di casa e ha portato la squadra ospite in vantaggio prima della fine della prima frazione di gioco.

 

LEGGI ANCHE – CALCIOMERCATO, IL FUTURO DI DEST è LONTANO DAL MILAN

Nel secondo tempo la Juventus al 63′ ha provato a raggiungere il pareggio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Caruso ha tentato una giocata al volo, ma la palla è finita fuori senza creare problemi all’ex di turno Laura Giuliani. 120 secondi dopo è stato il Milan a rendersi pericoloso con la scatenata Thomas che in corsa verso l’area di rigore avversaria è stata fermata da Rosucci brava a mettere il pallone in corner. La più grande occasione per la Juventus è arrivata al minuto 68 al termine di un fraseggio prolungato al di fuori dell’area di rigore, Beerensteyn ha tirato in porta chiamando alla risposta pronta il portiere del Milan. Ancora l’attaccante olandese al minuti 70 ha sfiorato il pareggio presentandosi a tu per tu con Giuliani e colpendo l’incrocio dei pali di potenza.

Dopo la grande paura il Milan ha raddoppiato al minuto numero 75 con Thomas. Piemonte ha calciato in porta e dopo una doppia ribattuta la francese ha realizzato lo 0-2 meritatissimo per lei. In pieno recupero la Juventus ha accorciato le distanze con la svedese Linda Sembrant, ma non c’è più tempo. Le rossonere passano in casa delle campionesse d’Italia.

Nella partita del turno in Serie A femminile il Milan si conferma la bestia nera della Juventus in questa stagione di Serie A 2 vittorie su 2. Questa vittoria permette alla formazione di Ganz di mettere al sicuro il quinto posto che vale la qualificazione alla fase play-off. Prossimo impegno nei quarti di finale di ritorno di Coppa Italia contro la Fiorentina al Puma House of Football dopo la vittoria per 0-1 in trasferta. La Juventus conclude la lunghissima striscia di imbattibilità casalinga che durava da 49 incontri e concede alla Roma l’allungo a +8.

 

TABELLINO 

JUVENTUS (4-2-3-1):Peyraud-Magnin; Lenzini (59′ Bonansea), Salvai, Gama, Boattin; Pedersen (59′ Caruso), Rosucci; Grosso (85′ Nystrom), Cantore, Beerensteyn; Girelli. Allenatore Joe Montemurro.

MILAN (4-3-3):Giuliani; Arnadottir, Mesjasz, Nouwen, Bergamaschi; Grimshaw (87′ Thrige), Mascarello, K. Dubcova; Thomas, Piemonte, Asllani (66′ Vigilucci). Allenatore Maurizio Ganz.

Gol: 45’+ Piemonte (M), 75′ Thomas (M), 94′ Sembrant (J)

Ammonizioni: 46’Grimshaw (M), 57′ Gama (J), 79′ Grosso, 80′ Gunnarsdottir

Espulsioni: 45′ Boattin (J)

 

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Serie A femminile Juventus Milan
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate