Serie A, Casini: “Occhio ai fondi, vogliono qualcosa in cambio…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Lorenzo Casini, presidente di Lega Serie A, è intervenuto in occasione dello Sport Industry Talk del Corriere della Sera. Temi principali la Nazionale, le difficoltà del calcio italiano e l’interesse dei fondi stranieri per la A.

Queste le sue parole sull’Italia: “Come Lega Serie A, nella prima assemblea utile dopo l’eliminazione abbiamo messo a disposizione del CT Mancini i giocatori per uno stage. La Nazionale è sacra e nessun tifoso di calcio può metterla in discussione“. Poi, continua a precisa domanda sulle difficoltà: “Non bisogna dare soldi al calcio, ma bisogna consentirgli di produrne. Su questo dovrebbe ragionare il legislatore”.

LEGGI QUI IL NOSTRO EDITORIALE DI OGGI SU OLIVIER GIROUD

Sugli stadi:Speriamo che il 2032 arrivi e sia l’occasione di non fallire. Io vorrei che si lavorasse a prescindere in quella direzione, perché lo stadio è la fabbrica di questa industria e deve essere una fabbrica avanzata”. Infine, sull’interesse dei fondi esteri per il calcio italiano Casini sembra mettere in guardia le società: “Adesso più fondi si sono fatti avanti a livello di manifestazioni di interesse. Vediamo se sarà possibile avere investitori per aiutare la Serie A. Ma attenzione, sono investitori e vogliono qualcosa in cambio…“.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate