“Non aspettatevi lo Scudetto, ma 2 ottime componenti”: il tecnico sul Milan

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

L’allenatore giudica il Milan nella corsa Scudetto: il pensiero è netto e tranchant, ma lascia speranze per il futuro

La corsa Scudetto dopo 15 giornate sembra dire che sarà a due, con Inter e Juventus lanciate verso il duello e Milan e Napoli in ritardo. A detta di molti tra addetti ai lavori e tifosi, infatti, saranno quelle di Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri a giocarsi il titolo finale di questo campionato. E le ultime apparizioni delle due rivali al momento indietro in classifica lasciano pensare lo stesso. Anzi, in molti casi sarebbe proprio la mancanza di continuità a tagliare fuori rossoneri e azzurri dalla lotta. Per quel che riguarda Gianluca Atzori, ex allenatore della Sampdoria e più recentemente nel club maltese Floriana, il Milan può comunque contare su due elementi positivi.

“MILAN, TI RINGRAZIANO! ALLEGRI HA QUEL CHE MANCA A PIOLI”: L’ANALISI

Tra aspettativa e realtà

Intervistato da Tuttomercatoweb, il tecnico oggi svincolato ha parlato così dello stato di salute della squadra di Pioli e della corsa Scudetto:

“Il campionato di Serie A è difficile. Non ci si può aspettare che il Milan vinca di nuovo il campionato, le difficoltà in stagione esistono. Ma lì ci sono un ottimo allenatore e un’ottima squadra. Quando hanno vinto il campionato non se l’aspettava nessuno, il torneo è fatto di tante partite”.

È innegabile che il Milan vada a corrente alternata…

“Sì. Come il Napoli rispetto a cosa aveva fatto con Spalletti. Oggi chi sta mantenendo le aspettative è l’Inter, il nostro campionato è complicato”.

Da chi si aspettava di più in Serie A?

“Dalla Roma in termini di gioco e risultati. Spesso il bel gioco fa fare qualche punto in più”.

“MILAN INCAPACE, PIOLI HA SPARATO ALTO”: L’EX E L’AUTOGOL SCUDETTO

Aspettando il 2024

In ogni caso, da qui in poi il Diavolo ha il compito di mostrare l’ennesima reazione dopo una brutta caduta come quella di ieri a Bergamo. L’opportunità di farlo capita a Newcastle, lì dove dovrà fronteggiare una squadra in difficoltà ma che come lui ha l’obbligo di fare punti per qualificarsi in Europa, che sia Europa League o Champions. Da lì, i rossoneri avranno l’impegno casalingo col Monza (domenica 17 alle 12.30) e poi il volo a Salerno, per giocare contro la Salernitana venerdì 22 dicembre alle 20.45. Passato il Natale, il 2023 del Milan si chiude con la sfida a San Siro contro il Sassuolo (il 30 alle 18).

ECCO LE DATE DELLA COPPA ITALIA: TRIPLO DERBY PER IL MILAN?

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate