Sconcerti: “Mi aspettavo un Milan più evoluto: sono deluso”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Anche Mario Sconcerti ha commentato la sfida di ieri sera tra Milan e Chelsea. Lo ha fatto ai microfoni di TMW Radio, nel corso della trasmissione “Maracanà”.

Alla domanda su quale idea si sia fatto sul cammino dei rossoneri in Champions League, l’esperto giornalista risponde:Mi aspettavo un Milan più evoluto. Il girone era molto abbordabile: Salisburgo e Dinamo Zagabria le devi superare, non ci sono dubbi. Dal cammino del Milan sono rimasto deluso, Pioli aveva capito l’errore di Londra e aveva cambiato profondamente la squadra per questo. Mentre la Juve cerca di evitare i contrasti, il Milan li cerca, ma non li vince. Il k.o. del Milan, comunque, è meno grave di quello della Juve”.

LEGGI QUI LE PAROLE DI CARESSA SUL PROGETTO ROSSONERO

A proposito dei bianconeri, Sconcerti parla di Allegri: “Non vedo segnali dall’inizio del campionato. Ieri, come a Monza, è stato il peggiore. La Juventus è stata presa a pallonate: vuol dire che c’è mancanza di senso di squadra, di carattere leggero e qualità tecnica che non fa la differenza. Forse la squadra è stata valutata meglio di quanto sia. Esonero? Si può fare, ma l’errore è talmente grande e poco comprensibile che abbraccia qualunque parte della società”.

Mario Sconcerti

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate