Scaroni sullo stadio: “San Donato grande opportunità, la prima partita…”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Il tema stadio resta caldo in casa Milan. Il presidente dei rossoneri Paolo Scaroni è tornato a parlarne ai microfoni di Sky Sport

Il presidente del Milan Paolo Scaroni è tornato a parlare del tema stadio. Il Milan procede con determinazione e convinzione sul suo progetto: costruire uno stadio di proprietà a San Donato Milanese. Nelle parole rilasciate a Sky Sport, il presidente del Milan Paolo Scaroni non ha nascosto la ua soddisfazione ed il suo entusiasmo.

SCARONI: “SICURO DEL PROSSIMO DERBY! GENOA-MILAN, LE MIE CORONARIE…”

Scaroni: “Ho provato a convincere Sala per anni”

Scaroni ha parlato dello stadio rivelando i suoi tentativi di rimanere nella città di Milano: “Su questo tema ci lavoro purtroppo da anni e fin dal primo giorno, parlando con il Sindaco Sala, che ho incontrato molte volte, ho sempre avuto una differenza di vista. Io cercavo di convincerlo del fatto che dovessimo fare il nuovo stadio a Milano perché Milano deve avere uno stadio fantastico. E ci ho provato per anni. Poi è arrivato il colpo di grazia, con la sovrintendenza ha detto: “Non è il momento di esprimersi oggi, ma se dovessimo esprimerci oggi, il secondo anello non si può toccare”. Beh, questo ha messo una zeppa non definitiva ma molto importante ai sogni nostri e a quelli dell’Inter. E così abbiamo iniziato a valutare la possibilità di costruire un nuovo stadio da soli. Se nel 2018 fossimo riusciti a convincere l’amministrazione comunale a costruire il nuovo San Siro, ora lo stadio sarebbe probabilmente già in costruzione. Abbiamo perso sicuramente tempo, ma a volte gli ostacoli si trasformano in opportunità e per me San Donato è una grande opportunità per il Milan. Mi auguro che il nuovo stadio diventi iconico come San Siro“.

SCARONI: “DOPO IL 5-1 PESSIMO UMORE PER 24H! IBRA? FELICI SE TORNASSE AL MILAN”

“Inaugurazione Stadio? Puntiamo al 2028-29”

L’obiettivo del Milan e di Scaroni è chiaro: “Vogliamo fare lo stadio più bello del mondo, un impianto da 70.000 spettatori. Ci piace questa soluzione perchè è la soluzione dei grandi club.  Ci piaceva la soluzione San Siro che era meno costosa perchè avremmo diviso i costi, ma non ci avrebbe dato quel senso di identità che ci darà il nuovo stadio. Così abbiamo deciso di fare l’impianto da soli a San Donato. Sarà un investimento miliardario, ci sarà una parte di capitali propri, circa un terzo del valore della costruzione, e due terzi di denaro preso a prestito. Inaugurazione? Nei nostri piani la prima partita sarà all’inizio della stagione 2028-2029. Quindi luglio-agosto 2028″.

Infine, Scaroni ha concluso: “Sul quel terreno avremo problemi di parcheggi e di collegamenti perchè è una sorta di isola tra due strade e quindi serviranno dei ponti di collegamento con il resto della città. Faremo un’attività commerciale, quindi non un centro commerciale, ci saranno ristoranti e attività di entertainment. Sarà un luogo che vivrà tutto l’anno. Ci saranno partite e anche altri eventi, come dei concerti. Sarà un’area molto viva. Ci saranno ampi spazi verdi che diventeranno fruibili perchè saranno collegati con il resto della zona intorno“.

CARDINALE DOPO GENOA: “MILAN, CHE CARATTERE! ORGOGLIOSO PERCHÉ…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Scaroni stadio

Ultime news

Notizie correlate