Scaroni sul nuovo stadio: “Abbiamo urgenza. Andremo dove i tempi di realizzazione saranno più brevi”

La questione nuovo stadio continua a tenere banco. Oggi a parlato una voce molto autorevole, il Presidente del Milan Paolo Scaroni che intervistato nel corso del programma “Tutti Convocati” su Radio 24, ha espresso tutte le perplessità sulle tempistiche del Comune di Milano:

Mille giorni di progetto San Siro? Mi aspettavo fossimo più celeri soprattutto a Milano, che è una città del fare. Speravo che sul progetto stadio ci fosse una unità di intento per accelerare il progetto. Cosi non è stato. Il nostro Paese lo conosciamo, sappiamo quanto siamo bravi a perdere occasioni perché la burocrazia ci ferma”.

E poi sulle ambizione dei due club di Milano, Milan e Inter: Inter e Milan hanno la stessa visione perché hanno le stesse ambizioni, vogliono un ruolo di primo piano in Europa. E lo stadio è un ingrediente fondamentale, lo pensano i club ma anche i tifosi. Che Milano non si doti di uno stadio al livello dei concorrenti di tutta Europa è incredibile. Capisco i nostalgici ma Milano deve essere all’avanguardia, non alla retroguardia”, ha proseguito.

Leggi QUI – San Siro è tabù per il Milan: il dato

Prosegue con una dichiarazione che sembra faccia allontanare sempre più il nuovo stadio dalla città di Milano: “Quello che è mancato per dare accelerazione al progetto è che è rimasto progetto di Inter e Milan, non lo mai visto diventare progetto del Comune, della politica milanese. Ma il progetto è per Milano, non solo per noi. Il motivo per cui ora guardiamo al di fuori di Milano è che andremo a sposare il progetto che abbia i tempi di realizzazione più brevi. Adesso abbiamo urgenza. Se in un altro comune i tempi si ristringono, ci piacerà di più di San Siro per cui serviranno 5 anni”.

Ha proseguito parlando di San Siro e cosa rappresenta: “San Siro è iconico perché ci giocano Inter e Milan, non lo è di per sé: se è riconoscibile nel mondo è merito dei risultati dei club. Se andassimo da un’altra parte per fare il nuovo impianto, con i risultati diventerebbe altrettanto iconico. Dibattito pubblico?  Mi sono informato sul dibattito pubblico. I tempi si possono accorciare per il dibattito pubblico e spero possa succedere anche a Milano. Noi procederemo a dare tutti gli elementi che il Comune chiede, ma deve succedere in tempi brevi. I club con cui Inter e Milan si incontrano in Europa hanno ricavi da stadio tripli. Se non interveniamo sulle infrastrutture è inutile sperare di competere con chi ha entrate molto più alte delle nostre”.

Non possono mancare le parole sulla stagione: Devo fare i complimenti a Gazidis e a Maldini che stanno ottenendo grandi risultati sportivi riuscendo comunque a tenere a posto i conti. Ottima la scelta di Pioli che resterà a lungo con noi”.

Premio scudetto? “Quando mi fanno questa domanda, rispondo da uomo di azienda: noi nel budget abbiamo messo di arrivare quarti, quindi tutto quello che verrà in più sarà assolutamente meraviglioso”. 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan