Scamacca: “Chi mi prende fa un affare. So cosa mi manca, ma ho due obiettivi”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Scamacca torna a parlare di futuro e di se stesso: “Chi mi prende fa un affare al 100%”

Gianluca Scamacca è al centro delle voci di calciomercato di questa sessione estiva 2023, ma non solo. Lo era stato anche l’anno scorso, quando dopo un’ottima stagione a Sassuolo finì al West Ham a titolo definitivo per 36 milioni di euro più 6 di bonus. Tuttavia, l’attaccante degli Hammers potrebbe fare ritorno in Italia e per la seconda volta sceglie di parlare del suo futuro pubblicamente. Un paio di settimane fa uscì un’intervista su La Gazzetta dello Sport, nella quale confessò la sua preferenza per un’esperienza 2.0 nella Roma. Oggi, si dice carico per una nuova avventura a Cronache Di Spogliatoio. Di seguito, le sue parole riportate da Tuttomercatoweb.

Caratteristiche, mercato e obiettivi

“Per tanti sono un talento inespresso: io so di avere delle qualità ancora nascoste, ma sono stra-sicuro al 100% che chi mi prende fa un affare. Penso che mi manchi solo stare nel posto giusto al momento giusto. Quale sarà? Lo scopriremo soltanto vivendo. Sono due anni che il mio Instagram continua a essere tempestato di post di calciomercato in cui vengo taggato. Credo, però, che un punto d’arrivo non lo raggiungerò mai. Nella mia testa mi pongo sempre due tipologie di obiettivi: uno a breve termine, l’altro a lungo. Anche se nella prossima stagione dovessi segnare 20 gol, al ventesimo punterei a farne 22. Sono molto duro con me stesso, molto pretenzioso”.

Dunque, uno Scamacca particolarmente carico per affrontare una nuova sfida. E se non farà particolarmente piacere ai tifosi londinesi, magari queste dichiarazioni forti saranno gradite ai tifosi di alcune big italiane. Tra tutte, specialmente la Roma, per la quale fa il tifo fin da bambino.

La confessione

«Se dovessi tornare in Serie A – disse Scamacca a Gazzetta – non sarebbe perché ho fallito in Inghilterra, che non è così. Semplicemente perché si tratterebbe di una opportunità irrinunciabile. No, non sarebbe nemmeno un passo indietro per la mia carriera: il nostro campionato resta uno dei migliori. Ho sempre ragionato con il cuore e continuerò a farlo anche in futuro. E sapete quali sono i due colori del mio cuore. Ma adesso sono un giocatore del West Ham e, nonostante tutte le voci, anche qui mi trovo bene. Per me Roma è casa. E Totti, l’idolo da bambino. E quale giocatore al mondo non sognerebbe di essere allenato da Mourinho? Sono convinto che Mou mi stimolerebbe e con lui migliorerei ancora. Pellegrini? Ci siamo sentiti, è un amico: diciamo che ci abbiamo scherzato un po’».

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

calciomercato scamacca milan

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate