Palmeri dopo Sassuolo-Inter: “Quindi anche il Milan vendeva le partite?”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Tancredi Palmeri attacca duramente i tifosi di Milan e Juventus, rei di aver accusato l’Inter di aver regalato punti al Sassuolo per aiutarlo a salvarsi

La sorprendente sconfitta dell’Inter contro il Sassuolo, solamente la seconda della stagione in Serie A dopo aver perso proprio contro i neroverdi all’andata, ha portato con sé diverse accuse. In molti, infatti, hanno ipotizzato che i nerazzurri abbiano volontariamente regalato tre punti al Sassuolo che potrebbero diventare fondamentali per la salvezza degli emiliani. Il giornalista Tancredi Palmeri, però, non ci sta e in un editoriale sulle colonne de L’interista ha attaccato duramente i tifosi di Milan e Juventus, rei a suo dire di aver diffuso questa convinzione dopo Sassuolo-Inter.

La dura critica di Palmeri

“Dunque la vulgata è che l’Inter intenzionalmente non abbia voluto vincere contro il Sassuolo, anzi abbia proprio perso apposta perché Marotta e Carnevali sono sodali da tanto tempo, fanno affari assieme e Marotta ha interesse che il Sassuolo non retroceda. È solo l’ultima follia di una stagione di follie in cui mentre l’Inter stracciava sul campo ogni avversario. Nel frattempo una polemica a settimana rischiava di amareggiare la seconda stella dell’Inter. E pure così l’Inter veleggia a +18 a 3 giornate dalla fine. Inutile dire che per la maggior parte questa accusa provenga dai fondamentalisti milanisti e juventini che a scadenza periodica (cioè ogni 48 ore) hanno da avvelenare i pozzi.

Dopo questo, Palmeri ha iniziato ad elencare moltissimi casi in cui un club di Serie A ha vinto il campionato con largo anticipo, mostrando come anche in quel caso la vincitrice ha avuto un rilassamento e un conseguente calo dei risultati. Diversi sono gli esempi degli ultimi anni, specialmente nel decennio di dominio bianconero, ma anche il Milan non si salva dall’attacco del giornalista, che cita anche le stagioni 2003/04 e 1993/94.

Ultime news

Notizie correlate